Napoli

Terrorismo, “Lancia l’auto sulla folla”: migrante africano arrestato a Napoli

Un immigrato africano, richiedente asilo politico, è stato arrestato a Napoli nell’ambito di un’indagine antiterrorismo condotta congiuntamente da polizia e carabinieri. A suo carico sarebbe emerso il progetto di un attentato.

Alagie Touray, 22 anni il 10 dicembre, nato in Gambia, è stato trovato in possesso di un video nel quale giurava fedeltà ad Al Baghdadi. Il fermo è scattato il 20 aprile ed è stato convalidato dal giudice che ha emesso ordinanza cautelare. In una chat su Telegram, il giovane diceva di essere “in missione” e chiedeva di “pregare” per lui.

Nel corso degli interrogatori ha ammesso di aver personalmente curato la registrazione audiovideo del giuramento e ha detto di aver ricevuto via Telegram la richiesta “di lanciare un’autovettura contro la folla”, pur aggiungendo confusamente di non aver mai avuto intenzione reale di dare seguito al progetto di attacco. Il video sarebbe stato realizzato all’interno del centro di accoglienza per migranti di Pozzuoli dove il gambiano era ospitato da circa un anno.

“Giuro fedeltà al califfo dei musulmani Abu Bakr Al Quraishi Al Baghdadi, nei momenti difficili e facili, nel mese di Rajab giorno 2, e Allah è testimone di quello che dico”: sono queste le parole utilizzate dal gambiano nel video con il quale ha prestato giuramento allo Stato Islamico.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico