Home

Mafia, colpo al clan Rinzivillo: 10 arresti a Caltanissetta

Un duro colpo a Cosa nostra è stato inferto dalla Polizia di Caltanissetta che, in collaborazione con il commissariato di Gela, ha arrestato 10 persone responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla detenzione, traffico e spaccio di stupefacenti e all’alterazione – rendendo idonee allo sparo armi giocattolo o, a salve –  alla vendita, cessione di armi comuni da sparo, con l’aggravante di avere agito per agevolare Cosa Nostra a Gela e sul resto del territorio siciliano.

Il primo luglio 2013, uno degli arrestati ha deciso di collaborare con la giustizia, fornendo, fin da subito, importanti informazioni sulle organizzazioni mafiose di Gela e su alcuni soggetti soliti a modificare armi da fornire anche ai clan mafiosi ed al traffico di droga. L’indagine ha permesso di riscontrare che tutti gli indagati si erano associati con esponenti mafiosi dell’ala Rinzivillo di Cosa nostra gelese.

Due degli arrestati, secondo quanto è emerso dalle precedenti operazioni di Polizia “Malleus” e “Fabula”, e alla luce dei successivi processi conclusisi con importanti condanne, già risultavano essere esponenti del clan, dediti, tra l’altro, alla gestione del traffico di stupefacenti nel centro gelese. L’indagine ha consentito di rilevare il particolare attivismo di uno degli arrestati e dei suoi figli nella gestione di un vero e proprio laboratorio utilizzato per la trasformazione di armi inoffensive in armi idonee allo sparo che destinavano alla rivendita.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Strasburgo, spari al mercatino di Natale: un morto e diversi feriti, killer in fuga - https://t.co/WWq0bxJJoX

Salvini: "Hezbollah terroristi". La Difesa: "A rischio soldati in missione Unifil" - https://t.co/BrXJ8mXGbZ

Roma, incendio in impianto rifiuti del quartiere Salario - https://t.co/NXgrncg1vi

Aversa, crisi mercatino natalizio: Palmiero chiede al sindaco di evitare raddoppio Tosap - https://t.co/BNmazr1vD8

Condividi con un amico