Home

Falsi rimborsi Irpef: truffa dalla Campania estesa in tutta Italia

Inserivano nel modello 730 spese mediche fasulle e crediti inesistenti per ottenere rimborsi Irpef gonfiati. Poi versavano parte di questa somma – tra il 30 e il 50 per cento – all’organizzazione criminale. E’ una maxi truffa da più di 25 milioni di euro quella sgominata oggi dalla Guardia di finanza di Castellammare di Stabia (Napoli).

Ventotto gli indagati – con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, falso e sostituzione di persona – tra i comuni napoletani di Napoli, Boscotrecase, Torre del Greco, Pompei, Santa Maria la Carità, Volla, Giugliano, oltre a Salerno, Scafati (Salerno), Roma, Pomezia (Roma), Siena, Milano, Bologna, Parma, Vicenza, e Jesi (Ancona).

Le indagini sono iniziate nel settembre del 2015 e hanno portato alla luce un sistema criminale diffuso in quasi venti città italiane, dalla Lombardia alla campania. I promotori della truffa si avvalevano di intermediari (spesso dei semplici prestanome) per procacciare contribuenti disponibili a taroccare la propria dichiarazione dei redditi.

E secondo gli inquirenti sono 4.459 i modelli 730 – relativi alle annualità 2013, 2014 e 2015 – inviati all’Agenzia delle entrate con informazioni false e privi di adeguata documentazione. Un totale di 52 milioni di euro, da cui sono stati ricavati 25.113.098 euro sotto forma di rimborsi Irpef. A quel punto i titolari di queste dichiarazioni dovevano devolvere parte dei soldi ai promotori della truffa.

Su richiesta della Procura campana, il gip ha quindi disposto la confisca – a carico dei 28 indagati – della somma sottratta alle casse dello Stato. Per i contribuenti coinvolti, invece, il recupero del credito e l’applicazione delle sanzioni amministrative sono affidati all’Agenzia delle entrate.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Terrorismo, finanziavano cellula siriana: arresti in Lombardia e Sardegna - https://t.co/KV81CvgKOk

Polieco: "Impianti di rifiuti in fiamme, la Terra dei Fuochi in tutta Italia" (09.05.18) https://t.co/afoOWqVqek

La "Ndrangheta immobiliare", sei arresti contro cosche Tegano e Condello - https://t.co/1WsK1XFYHT

Aversa, "Chi ha ucciso Andrea d'Ungheria?": cena-delitto dell'istituto "Mattei" - https://t.co/fTa8QvdEfr

Condividi con un amico