Napoli Prov.

Camorristi chiedono pizzo a imprenditore: carabinieri, travestiti da operai, li arrestano

I carabinieri della stazione di San Sebastiano al Vesuvio, in provincia di Napoli, insieme a colleghi del Nucleo operativo della compagnia di Torre del Greco hanno arrestato per estorsione aggravata dal metodo mafioso due persone del posto già note alle forze dell’ordine. Si tratta di un 22enne e un 36enne, ritenuti vicini al locale clan camorristico dei Piscopo.

Erano andati in un cantiere edile e si erano fatti consegnare 1500 euro in denaro contante, somma pattuita con il titolare della ditta edile, chiesta in precedenza per conto del clan. Ad attenderli c’erano i carabinieri, travestiti da operai, che li hanno bloccati e arrestati nonostante un tentativo di fuga dei due a bordo di una vettura. Recuperata e restituita all’avente diritto la somma appena pagata.

Dopo la perquisizione, i due sono stati trovati in possesso di altri 1.520 euro che portavano in un borsello. La somma è stata sequestrata, perché ritenuta provento di attività delittuosa. Su questo aspetto sono in corso indagini per risalire alla provenienza. Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Poggioreale.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Cesa, caso stalking: De Michele si dimette dal Pd. “Mai tutelato dal mio partito” https://t.co/9rY6uNUbch

Campania, videosorveglianza: sindaci chiedono altri fondi in Commissione Terra dei Fuochi https://t.co/ZO1i7h0Bsl

Casal di Principe, trovava auto rubata con all'interno 4 fucili e il "kit rapinatore" - https://t.co/tRVsjHa7M3

Condividi con un amico