Aree

Villa Literno, tentarono furto in casa e aggredirono proprietario: arrestati

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casal di Principe, nelle prime ore di stamani, a Villa Literno, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli Nord, nei confronti dei rumeni Cristian Chirnoagà, 19 anni, e Romeo Giani Anheliuc, di 35, entrambi domiciliati a Villa Literno, ritenuti responsabili di tentata rapina impropria e lesioni aggravate.

L’11 dicembre scorso Chirnoagà, insieme ad un connazionale minore, deferito all’autorità giudiziaria, tentò, mediante l’effrazione della finestra del balcone, di introdursi all’interno di un’abitazione di via Ombrone a Villa Literno, al fine di perpetrare un furto.

Il proprietario dell’immobile, presente in casa, allertato dai rumori, sorprese i rumeni che prima di tentare la fuga lo aggredirono causandogli lesioni giudicate guaribili in quattro giorni. Dopo l’azione criminosa, insieme a un terzo complice, Anheliuc, rimasto in strada a coprire il furto, tentarono di scappare.  La vittima, però, riuscì a raggiungere i fuggitivi ed a bloccarli fino all’intervento dei carabinieri.

Nel corso delle indagini, grazie all’acquisizione e all’analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona, è stato possibile procedere a un’accurata ricostruzione della dinamica dell’accaduto. I due rumeni sono stati accompagnati nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente autorità giudiziaria.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Forum Polieco, Micillo: "Siamo il Governo dell'Economia Circolare, spegneremo la Terra dei Fuochi" - https://t.co/v60sbI3j92

Mondragone, palazzi storici e scuola “De Amicis”: progetti di messa in sicurezza https://t.co/TyU510HeBG

Maddaloni, droga e armi trovate nelle case popolari https://t.co/VcYYQL7LR1

Aversa, la maggioranza: "Dati falsi su percentuale differenziata, che invece è aumentata" - https://t.co/qRO2faTLsM

Condividi con un amico