Aversa

Aversa, strade “groviera”: il sindaco raccoglie la nostra provocazione e annuncia interventi

Aversa – Rifare le strade cittadine utilizzando il denaro che potrebbe essere messo da parte dal sindaco Enrico De Cristofaro, dagli assessori e dai consiglieri comunali, dimezzandosi le indennità percepite per le cariche occupate, era, ovviamente, una provocazione dettata dal desiderio di sollecitare l’amministrazione a risolvere un problema che lamenta tutta la cittadinanza (leggi qui).

Una provocazione che De Cristofaro ha colto immediatamente. Così, dopo aver precisato – solo per ricordare ai tanti curiosi – che il suo stipendio da sindaco è di 2.400 euro al mese e che oggi è la sua unica fonte di guadagno dal momento che, rivestendo la carica di primo cittadino, ha sospeso la sua attività professionale, ha già disposto con la sua amministrazione il rifacimento di tre strade. C’è già l’’impegno spesa, la gara per l’affidamento è già stata effettuata e si stanno completando gli ultimi passaggi burocratici.

Le strade che sono state prese in considerazione per questa prima fase di intervento sono via Di Giacomo – che verrà asfaltata nel tratto compreso tra via Filippo Saporito e viale Europa e sistemata con cubetti di basalto per la restante parte – via Caruso e via Foscolo. Inoltre, si continuerà, come si sta facendo in questi giorni, a mettere in sicurezza le buche grosse presenti in molte strade cittadine utilizzando il solito catrame.

“So bene – dice il sindaco – che si tratta di un intervento tampone ed estremamente aleatorio e, di conseguenza, che si tratta di una spesa che potremmo risparmiarci ma solo se la cittadinanza fosse concorde nel preferire attendere l’intervento radicale di sistemazione delle strade che richiederà molto più denaro di quello che viene speso per tamponare con del catrame che subito va via, specialmente in questo periodo in cui la pioggia non consente una sistemazione ottimale dei rattoppi. E’ un concetto che ho espresso sul mio profilo Facebook a quei cittadini che ne prendono visione ma mi fa piacere ribadire che personalmente preferirei risparmiare denaro speso inutilmente, come affermano i miei concittadini, per rattoppi che durano pochissimo”. “Ma – aggiunge De Cristofaro – purtroppo si tratta d’interventi che vanno fatti per mettere in sicurezza alcune strade le cui buche rappresentano un vero grosso pericolo”.

In quest’ottica il sindaco annuncia l’intenzione di chiudere, al transito veicolare, il tratto di strada costeggiante l’ex ferrovia Alifana compresa fra via Caravaggio e via Michelangelo diventato una sorta di enorme cratere per le tante buche presenti. “Quella strada – dice De Cristofaro – sarà sistemata in maniera ottimale al momento in cui partiranno i lavori per l’eliminazione dei binari che sono ancora presenti”. A proposito della rimozione dei binari, il sindaco preannuncia un primo intervento relativamente alla pulizia del tratto ferroviario dismesso compreso tra via delle Acacie a via Michelangelo. “Abbiamo ricevuto proprio in questi giorni dalla Regione Campania – spiega il primo cittadino – l’ultimo ‘sì’ che mancava alla convenzione già sottoscritta con l’Eav, attuale proprietaria dell’ex linea ferroviaria, cosi posso considerare come acquisite alla città le aree del percorso dismesso e questo mi consentirà di intervenire immediatamente, almeno per quanto riguarda la pulizia del tratto compreso tra via delle Acacie e via Michelangelo di percorso ferroviario, senza dover attendere necessariamente la ratifica ufficiale in consiglio comunale dell’atto sottoscritto”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, scarsa pressione dell'acqua nelle abitazioni: "Uniti Si Può Fare" chiede verifiche - https://t.co/lFdWLZUlE4

Gricignano, allerta meteo: scuole chiuse il 20 novembre - https://t.co/baWGXMGuVy

Traffico internazionale di cuccioli dall'Est Europa al Nord Italia: 8 arresti - https://t.co/Wrk38I5h7b

Spaccio di droga sul litorale romano: 10 arresti - https://t.co/SJOs7ltw8N

Condividi con un amico