Aversa

Aversa, Potere al Popolo: “La lotta è nei nostri territori”

Aversa – A conclusione della campagna elettorale in vista delle elezioni del 4 marzo abbiamo avuto modo di intervistare i candidati della lista di Potere al Popolo al Senato e alla Camera dei Deputati nel collegio di Aversa, ovvero Ernesto Rascato, Angela Di Foggia e Antonella Avolio. Il percorso dei candidati è frutto di una lunga esperienza all’interno dell’area della sinistra extraparlamentare che da tempo è molto attiva nel territorio aversano. Riguardo alla nascita di Potere al Popolo, Rascato ci spiega che il progetto è nato due mesi fa, quando nella metà di novembre, dopo il fallimento dell’assemblea del Brancaccio, che doveva raccogliere le istanze della sinistra extraparlamentare e dall’iniziativa del centro sociale napoletano “Je so’ pazz” di napoli si è dato inizio al percorso che ha portato la formazione di questa lista che si rifà molto all’esperienza della sinistra spagnola e francese. A quella proposta si è arrivati poi ad un’assemblea nazionale a cui hanno aderito molti gruppi della sinistra radicale e di alcuni sindacati. Ad Aversa si è riusciti a raccogliere 400 firme tramite una risposta notevole di molti militanti che si sono ricreduti nel progetto.

A guidare il collegio uninominale di Aversa per la Camera dei Deputati è Angela Di Foggia, aversana ed igienista dentale, che da anni è in campo come attivista in difesa dell’ambiente e della tutela del territorio. Mentre all’uninominale per il Senato, Ernesto Rascato, conosciuto nella città normanna come librario e fondatore della libreria “Quarto Stato”, ma con una lunga esperienza di militanza politica. Tanti i punti toccati nella serata di ieri, ospiti proprio nella libreria di via Magenta. Tra i temi caldi: quelli della sanità, del territorio e dell’ambiente, del ritorno dei movimenti fascisti e dell’abolizione del 41bis.

Votare Potere al Popolo per i candidati intervistati significa dare voce in capitolo a quelle classi che anche le classi subalterne che non hanno mai avuto un filo diretto con le istituzioni. Per la Di Foggia, votare Potere al Popolo significa ripartire dai territori: “La lotta non è nel Parlamento, ma è una lotta che va fatta nei nostri territori. Noi saremo presenti anche dopo il 4 marzo per prendere le istanze dei cittadini e nel riappropriarci anche di quei termini ormai abbandonati dalla politica, come democrazia, popolo, territorio e comunismo”.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, la commercialista Giusy Affinito candidata di "Si Può Fare" - https://t.co/paj1XJKJKP

San Tammaro, 4mila pacchetti di sigarette nascosti in auto: 2 arresti https://t.co/T09Rjpf4Kj

Vitalizi, l'ex ministro Landolfi prende a schiaffi l'inviato di Giletti - https://t.co/KmgEeuDEsM

Berlusconi contro i 5stelle: "Nella mia azienda pulirebbero i cessi". Salvini: "Così si chiama fuori" - https://t.co/38Tq2r5FuO

Condividi con un amico