Aversa

Aversa, Consiglio Comunale di nuovo “deserto”. L’opposizione: “Vergogna”

Aversa – Presenti solo gli esponenti dell’opposizione Maria Grazia Mazzoni, Alfonso Golia, Elena Caterino e Marco Villano oltre, ovviamente, al sindaco Enrico De Cristofaro e al presidente Augusto Bisceglia. Nuovamente deserta la seduta del Consiglio comunale, rinviata a domani.

“E’ la dimostrazione – afferma il consigliere del Pd, Golia – che la maggioranza non c’è o è risicatissima tanto da tenersi alla larga dalla prima convocazione. Alla luce di questa assenza di massa, pianificata, possiamo affermare che abbiamo fatto benissimo a lasciare l’aula la scorsa settimana non prestandoci a fare da stampella. Ribadiamo la richiesta di andare a casa e liberare la città”.

“Vergogna – dichiara da parte sua la consigliera del M5S, Mazzoni – per questa politica che è tutto un calcolo di numeri e non una serena discussione sulle problematiche della città che sono gravi e urgenti. Il M5S ha presentato un’interrogazione per conoscere i dati sulle multe elevate nella Ztl, annunciata come una svolta ‘epocale’ per la città e non ha ricevuto risposta. Ora vediamo cosa succede con un sollecito presentato dopo un mese di silenzio. Una città ostaggio delle auto dei parcheggiatori e delle polveri sottili presenti nell’aria. E stiamo sempre a fare i conti dei voti, delle alzate di mano, delle tattiche. E’ assurdo e inconcepibile questa politica anacronistica”.

“I capigruppo hanno optato per la seconda convocazione. E’ una loro facoltà e il consiglio si terrà regolarmente domani mattina”, dichiara, da parte sua, il presidente del Consiglio comunale, Augusto Bisceglia, che continua: “Non c’è alcun problema, ma si è optato per una scelta”. Interviene anche il consigliere Raffaele De Gaetano, delegato al Bilancio: “Considerando che l’ultima volta, l’irresponsabilità dei consiglieri comunali di minoranza che ha portato al non svolgimento del consiglio comunale, dato che oggi alcuni consiglieri comunali di maggioranza avevano impegni lavorativi, abbiamo optato per la seconda convocazione”. “C’è la necessità – conclude De Gaetano – di tenere il consiglio comunale dati gli importanti argomenti all’ordine del giorno”.

Domani mattina nel corso del civico consesso saranno discusse le tariffe comunali e la nomina del garante per i diritti del disabile. Per i non addetti ai lavori, comunque, una differenza tra prima e seconda convocazione c’è ed è sostanziale: domani non sono previste maggioranze per lo svolgimento della seduta.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico