Aversa

Aversa, ascensore fuori uso nella biblioteca: il sindaco annuncia la riparazione

Aversa – Finalmente qualche cosa si muove. L’avevamo segnalato più volte: la biblioteca comunale di piazza Federico Santulli è di nuovo inaccessibile ai diversamente abili per il mancato funzionamento dell’ascensore, andato fuori servizio da ormai circa un anno, stando a quanto riferiscono gli studenti e viene confermato dal personale. Cosicché diventa di fatto inaccessibile non solo ai diversamente abili su sedia a rotelle ma anche a tutti coloro che, per condizioni di salute o patologie limitanti la deambulazione, hanno difficoltà a salire le ripide scale che portano al primo piano dello stabile che ospita la biblioteca, l’unico ad oggi utilizzabile dal momento che la sala convegni, posta al secondo ed ultimo piano, è ancora da sistemare nonostante sia stata rifornita di circa cento sedie.

Quello dell’ascensore non funzionante è un problema datato, presente fin dall’inaugurazione della biblioteca avvenuta nel 2007. All’epoca il problema era il mancato collaudo dell’ascensore, da un anno a questa parte sembra che il fuori servizio sia conseguenza dell’avaria di una scheda che regola i comandi dell’impianto.

Un problema semplice da risolvere perché sarebbe stato sufficiente sostituire la scheda guasta cosa che sarebbe stata segnalata all’ufficio tecnico comunale, secondo quanto riferitoci dal personale della struttura. Una segnalazione ripetuta che, però, non avrebbe ottenuto altra risposta che il solito “mancano fondi”. A detta del personale della biblioteca, ad oggi sarebbe stato effettuato solo il preventivo della spesa necessaria per l’intervento di riparazione pari sembra, a 400 euro.

Ora il sindaco De Cristofaro sembra deciso a disporre l’intervento di riparazione, al punto da averne dato notizia ufficiale attraverso la stampa. “Appena appreso il mancato funzionamento dell’impianto ne abbiamo immediatamente disposta la riparazione”, avrebbe dichiarato il primo cittadino. Ma a questo punto viene logico chiedere come sia possibile che ignorasse il problema dal momento che l’ufficio tecnico ne era stato informato e che sarebbe stato effettuato un preventivo di spesa; e, inoltre, dal momento che la biblioteca è stata oggetto di ispezioni per trovare una sede alternativa alla libreria sociale “Il Dono”? Possibile che nessuno abbia visto, nessuno abbia letto le proteste riportate dai media, nessuno abbia informato il sindaco? C’è chi rema contro o c’è dell’altro?

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, la commercialista Giusy Affinito candidata di "Si Può Fare" - https://t.co/paj1XJKJKP

San Tammaro, 4mila pacchetti di sigarette nascosti in auto: 2 arresti https://t.co/T09Rjpf4Kj

Vitalizi, l'ex ministro Landolfi prende a schiaffi l'inviato di Giletti - https://t.co/KmgEeuDEsM

Berlusconi contro i 5stelle: "Nella mia azienda pulirebbero i cessi". Salvini: "Così si chiama fuori" - https://t.co/38Tq2r5FuO

Condividi con un amico