Napoli Prov.

Rapinano autotreno proveniente da Ravenna, banda napoletana arrestata a Casoria

I carabinieri della compagnia di Marcianise, alle prime ore dell’alba, lungo il raccordo autostradale (Asse Mediano), all’uscita di Casoria, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di rapina e sequestro di persona C.S., 56 anni, I.A., 39, C.V., 45, P.G., 59, M.F., 34, e M.B., 47, tutti della provincia di Napoli.

La banda, a bordo di due autovetture, una Mercedes classe B ed una Renault Megane, hanno perpetrato una rapina ai danni di un 58enne autotrasportatore di surgelati, proveniente dalla provincia di Ravenna. Nella circostanza i malviventi, dopo aver sbarrato la strada al mezzo pesante, sono scesi dalle auto con volti travisati da sciarpe e guanti alle mani e dietro la minaccia di una pistola, risultata poi un simulacro, hanno costretto la vittima a scendere dall’autotreno facendolo salire a bordo di una delle vetture in loro possesso.

Alla guida del mezzo pesante si è posto uno dei malviventi che ha posizionato all’interno dell’abitacolo del camion uno jammer per inibire l’individuazione tramite antifurto satellitare. Compiuta l’azione delittuosa l’autotreno, condotto da uno dei malviventi, si è allontanato scortato dalle due auto. Un equipaggio dei Carabinieri, che in quel frangente transitava da quelle parti, ha notato in lontananza il tir ripartire scortato da due auto. Intuito che si potesse trattare di una rapina ad un tri hanno richiesto rinforzi.

Appena giunte le altre autoradio i carabinieri si sono posti all’inseguimento del tir e delle vetture. I malviventi, accortisi della presenza di militari dell’Arma, allo scopo di sfuggire alla cattura hanno preso direzioni diverse ma sono stati raggiunti e bloccati. Gli arrestati, sono stati condotti presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.  Il mezzo pesante del valore di circa 100mila euro e la merce del valore di 30mila euro sono stati restituiti all’avente diritto.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico