Caserta Prov.

Elezioni, Nicola Caputo incontra sindaci e amministratori del collegio Caserta-Aversa

Sesta tappa del tour di Nicola Caputo, candidato nel collegio senatoriale Caserta-Aversa, che oggi e domani sospenderà la sua campagna elettorale per rispettare gli impegni istituzionali con la Commissione europea Trasporti, in visita a Napoli e a Caserta. In settimana, l’europarlamentare si è confrontato con numerosi sindaci ed amministratori, a partire dal primo cittadino di San Marcellino Anacleto Colombiano. “Dobbiamo fornire gli strumenti adatti agli amministratori locali – spiega Caputo – per favorire l’accesso a risorse nazionali e comunitarie, ed agevolare lo sviluppo del settore agricolo ed industriale”.

A Teverola, dopo aver partecipato al forum organizzato da “Città Viva” e all’iniziativa dell’associazione “Insieme per Teverola”, con il primo cittadino Dario Di Matteo. “È la città dove sono nato e cresciuto, dove vive tutta la mia famiglia. È un piacere confrontarsi con amministratori giovani, competenti e concentrati sul bene del territorio. Solo chi conosce davvero una città – precisa – può capire i suoi problemi. Per Teverola, occorre un lavoro di riqualificazione urbana ed un serio investimento sull’area di sviluppo industriale”. A Sant’Arpino Caputo è intervenuto ad un evento con gli altri candidati della coalizione, ribadendo le sue priorità per il territorio. “Voglio prendermi la responsabilità di raccogliere le istanze delle nostre comunità e diventare un punto di riferimento per tutti i cittadini”.

Quindi, tappa al municipio di Casal di Principe con il sindaco Renato Natale ed altri amministratori. “Bisogna tener conto della vocazione agricola e delle condizioni sociali, sviluppando anche un serio progetto di integrazione ed inclusione”. Formazione, semplificazione ed innovazione sono le principali tematiche affrontate nella sede di Confartigianato a Caserta. “La vera scommessa è sui giovani. Il nostro Paese si salverà se riusciremo ad avvicinare i giovani all’artigianato, come è stato fatto per l’agricoltura. Dobbiamo creare le condizioni per fare in modo che accada questo cambiamento epocale, stimolando la formazione e l’innovazione”.

Il tour continua a Casagiove con il primo cittadino Roberto Corsale e gli amici del circolo Pd. “Questo territorio – continua – è da sempre legato alla Reggia di Caserta. C’è un patrimonio architettonico inestimabile, a partire dal Quartiere Militare e dagli altri siti Borbonici. Bisogna continuare a lavorare su un network che valorizzi il turismo e dia spazio alle nuove start-up culturali”. A Santa Maria la Fossa nuovo confronto con il sindaco Antonio Papa. “Dobbiamo affrontare il tema della destinazione dei beni confiscati alla camorra. Occorre anche un lavoro urgente di bonifica ambientale del Parco del Saurino e delle falde acquifere. Santa Maria la Fossa dovrà essere uno dei primi comuni della provincia dove applicare i Green Bond”. E ancora a Francolise, Cancello ed Arnone e Macerata Campania per dialogare con sindaci e cittadini. “E’ necessario – conclude Caputo – lavorare sulla vocazione agricola della nostra terra e su un progetto serio di rigenerazione urbana, a partire dal litorale”. Nell’ambito del suo tour elettorale, Caputo ha visitato anche importanti realtà produttive ed aziende agricole capaci di coniugare la tradizione con l’innovazione, aprendosi ai giovani, alle nuove tecnologie ed ai mercati internazionali.

IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA (attendere caricamento…)

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Torino, mercato Porta Palazzo: tre "carrettisti" arrestati per estorsione - https://t.co/Ckp7o8VATO

Caporalato in Toscana e Veneto: 3 arresti in operazione "Agri Jobs" - https://t.co/w2hl0QTvpr

Roma, estrae torcia taser proibita durante lite per viabilità - https://t.co/nCthYovYqD

Milano, scende dall'auto per soccorrere le figlie: muore travolta su A8 - https://t.co/ARzo4aj1OF

Condividi con un amico