Aversa

Aversa, firmata convenzione Comune-Eav per maxi parcheggio in area ex Alifana

Aversa – L’incontro di venerdì scorso tra Comune e direzione dell’Eav, finalizzato a firmare una convenzione fra le parti destinata a concedere alla città di Aversa le aree della dismessa ferrovia Alifana, era stato interlocutorio e si era concluso con la richiesta di rinvio fatta dal direttore dell’Eav per valutare la fattibilità dell’idea dell’Ente locale di realizzare un maxi parcheggio nell’area compresa tra via Botticelli e via Belvedere.

Giovedì 15 febbraio, durante la mattinata, la prosecuzione dell’incontro con la presenza del sindaco Enrico De Cristofaro, del vicesindaco ed assessore ai Lavori pubblici, Michele Ronza, e dell’assessore alla Cultura, Sport e Grandi opere, Alfonso Oliva. Il risultato “estremamente positivo perché abbiamo firmato la convenzione”, afferma soddisfatto Oliva.

Un risultato che conclude un iter burocratico avviato circa venti anni or sono e che permetterà all’amministrazione in carica di realizzare un’opera importantissima quale sarà il parcheggio su un’area amplissima, praticamente a ridosso della zona a traffico limitato, così da eliminare il problema della “sosta selvaggia” che si verifica particolarmente nel fine settimana per il grande volume di veicoli che si riversano in città provenendo da nord e sud. Per il sindaco, come dichiarato tempo fa dalle colonne di Pupia, si tratta di un lavoro di squadra avviato fin dallo scorso aprile e che ora, con la firma apposta sulla convenzione, potrà davvero cambiare l’aspetto della città, rendendone la zona d’ingresso accogliente e funzionale.

A seguire il comunicato stampa diramato a margine della riunione: 

<<E’ stata firmata stamattina la proposta di concessione tra Eav ed il Comune di Aversa, che segna un importante passo in avanti per la regolarizzazione dei rapporti tra il Comune e la società di trasporti, nell’ottica della messa in sicurezza e valorizzazione di aree di forte interesse per il territorio comunale. Forte apprezzamento per l’accordo è stato espresso dal sindaco di Aversa, Enrico de Cristofaro, che ha sottolineato come esso rappresenti “un punto di svolta per l’intera città”. Da parte di Eav, nelle persone del presidente Umberto De Gregorio e del direttore generale Pasquale Sposito, si evidenzia come tale accordo si inquadri in una più ampia politica di forte collaborazione tra la società e gli enti locali campani.

Grazie a questo accordo, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, grazie all’impegno del Vicesindaco Michele Ronza, che ha curato il contenuto della convenzione, e dell’assessore Alfonso Oliva, alcune importanti aree cittadine saranno oggetto di bonifica e riqualificazione urbana, il rinnovamento di questa porzione della città genererà sviluppo e maggiori servizi per i cittadini.La storia del contenzioso concluso dell’accordo odierno è lunga, questi alcuni punti salienti: Mcne (poi Eav) concesse, nel 2006, in uso al Comune di Aversa alcuni beni ferroviari riferiti alla dismessa sede Santa Maria Capua Vetere-Napoli. Il Comune di Aversa non provvide al pagamento del relativo canone e, non avendo restituito i beni, incorse nel pagamento di alcune penali.

Il Comune di Aversa ha poi richiesto la concessione di ulteriori aree, sempre riferite alla sede dismessa, ed ha sostenuto spese per la pulizia e la manutenzione dei beni di proprietà Eav. L’accordo oggi sottoscritto prevede la reciproca rinunzia alle proprie ragioni creditorie e la concessione in uso delle aree di proprietà di Eav/Regione Campania, ricadenti nel territorio comunale. L’attuale concessione avrà una validità di sei anni e potrà essere rinnovata tacitamente per ulteriori periodi di sei anni. Il Comune realizzerà sulle aree oggetto di concessione, a proprie spese, parcheggi al servizio dei cittadini, destinandone un congruo numero di posti a prezzo ribassato per i fruitori dei servizi di trasporto pubblico locale, ma anche spazi attrezzati a verde pubblico per l’utilizzo di tutti.

In gran parte le aree ricadono a ridosso del centro storico e della Ztl, in particolare le aree prospicienti via Belvedere, compreso il rudere del vecchio deposito oggi esistente, via Da Vinci e via Vito di Jasi. Si interverrà inoltre con la riqualificazione di via ex Alifana e nella porzione compresa tra via Cirigliano e viale Olimpico, ove ancora esistono vecchie strutture della linea ferroviaria, fino al confine con Giugliano. La convenzione dovrà ora essere ratificata dal Consiglio Comunale del Comune di Aversa per divenire definitivamente operativa>>.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

"Trappola d'Amore", 30enne casertano truffato su Facebook: 3 arresti - https://t.co/IHgbyXyUDN

La marchigiana Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia - https://t.co/Bs9GDtKYWu

Per un anno una ragazza manda foto "hot" ad un uomo: poi scopre che è il padre - https://t.co/88fKx2Lc9S

Canada, uccide un orso e un alce e posta le foto: bufera su ex giocatore di hockey - https://t.co/pvIvEOc7KH

Condividi con un amico