Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Capodrise, aggredisce e minaccia l’ex compagna davanti al loro figlio down: arrestato

Gli agenti del commissariato di polizia di Marcianise hanno dato esecuzione, lo scorso 14 novembre, a un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip a carico di V.L., 42 anni, in ordine ai delitti di atti persecutori, lesioni e violenza privata, in danno della sua ex compagna, L.F., commessi anche in presenza del figlio della persona offesa, affetto dalla sindrome di down, il quale, in effetti, subiva pregiudizi in conseguenza delle molestie e delle aggressioni subite dalla madre.

In particolare, l’indagato, nonostante fosse già destinatario del provvedimento di ammonimento del Questore di Caserta, molestava la vittima, pedinandola quasi quotidianamente nei luoghi dalla stessa frequentati, la ingiuriava e la minacciava reiteratamente di morte nonché di diffamarla tramite Facebook.

Inoltre, in diverse occasioni la aggrediva, colpendola con schiaffi e pugni e, alla guida della vettura a lui in uso, bloccava la marcia dell’auto a bordo della quale viaggiava la vittima, parandovisi davanti, tentando inoltre, in una occasione, di investire G.P., persona in compagnia del quale la donna si trovava.

Dalle attività di indagini è emerso che le gravi condotte persecutorie, aggressive e minacciose tenute dall’indagato a Capodrise e Recale, nonostante lo stesso dimori stabilmente a Torre del Greco, nel Napoletano, erano motivate da gelosia patologica, non essendo l’uomo capace di accettare la fine della sua relazione e conseguentemente rispettare la libera auto-determinazione della donna.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico