San Marcellino

San Marcellino, Luigi De Cristofaro in campo per le Provinciali

San Marcellino – “Una scelta dettata dalla voglia di fare qualcosa di positivo per la provincia di Caserta tutta, abbracciando un progetto che ritengo vincente sin dalle sua fondamenta”. E’ con queste parole che Luigi De Cristofaro, volto noto della politica dell’agro aversano, ufficializza la sua discesa in campo tra le fila de “I Moderati”, in vista delle elezioni al Consiglio Provinciale di Caserta del prossimo 12 ottobre.

Un gruppo politico sostenuto dal consigliere regionale Giovanni Zannini, che, in occasione della presentazione ufficiale dello scorso 2 ottobre, al Grand Hotel Vanvitelli di San Marco Evangelista, ha definito la realtà politica a sostegno del candidato presidente Carlo Marino come “la sintesi del percorso dei conservatori e dei moderati che da tempo abbiamo immaginato e che si propone come luogo morale del metodo del dialogo, della serietà e dell’approccio politico”.

Ma chi è Luigi De Cristofaro? Classe 1963, il sammarcellinese si è sempre distinto nell’ambito politico, cominciando la sua carriera istituzionale ufficialmente nel 2006, quando venne eletto con la lista “Uniti per cambiare”. Il risultato fu di quelli storici: i voti ottenuti valsero l’assessorato alla pubblica istruzione, sport, turismo e spettacolo.

Nel 2010 il “Nuovo Psi (Nuovo Partito socialista Italiano)” decide di candidarlo alla Provincia e i circa 1700 voti ottenuti valgono una grande soddisfazione per De Cristofaro, che batte di gran lunga, nelle preferenze, gli altri 9 candidati concittadini. Nella corsa alle comunali del 2011, il 52enne risulta essere ancora il primo eletto, con 429 voti a suo favore; una vittoria che vale la carica di presidente della commissione trasparenza. L’impegno del politico di San Marcellino è stato importante anche a livello sindacale, con i diversi incarichi ricoperti su piano nazionale in questo senso.

“Il mio passo alle provinciali del 2017 – afferma Luigi De Cristofaro – è stato fortemente sostenuto dal primo cittadino di San Marcellino, Anacleto Colombiano, una persona veramente a modo e dal forte senso istituzionale. Mi candido con la voglia di far bene che mi contraddistingue da sempre, ponendo le mie idee su principi quali trasparenza ed onestà. Sono felice di far parte di un gruppo politico diverso che, indubbiamente, sarà in grado di apportare innovazioni forti ad una provincia bisognosa di voltare pagina. E’ necessario costruire per dare ai giovani quelle possibilità che oggi non esistono, vuoi per condizioni storiche, vuoi per mancanza di una politica realmente a loro sostegno. Dobbiamo invertire rotta e questo è possibile farlo solo con la lista de ‘I Moderati’, con la persona del presidente Carlo Marino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico