Aversa

No Ztl ad Aversa, nasce l’associazione “Centro Commercio Vivo”

«Aversa Centro Commercio Vivo», una nuova associazione di commercianti, trasversale ai sindacati di categoria quali Ascom e Confesercenti, dopo l’annunzio dei giorni scorsi, si presenta ufficialmente, nel corso di una conferenza stampa, nella mattinata di ieri, e ribadisce la propria posizione contraria all’attuale regolamento della zona a traffico limitato di via Roma e dintorni che, a dire dei circa cento commercianti aderenti, li penalizza in maniera abnorme.

In particolare, i commercianti, tra cui Lello Candia, hanno espresso la propria contrarietà al regolamento vigente e propongono nell’immediato una misura riduttiva rispetto ai tempi attuali. Nello specifico, dal lunedì al giovedì l’orario richiesto è dalle 17,30 alle 20,30 con tutti gli attraversamenti aperti; il venerdì e la domenica dalle 17,30 alle 21,30 con tutti gli attraversamenti chiusi; il sabato dalle 1,30 alle 24,00 con tutti gli attraversamenti chiusi.

Fatta questa premessa, i commercianti chiedono «quanto prima la convocazione da parte dell’amministrazione comunale di un tavolo di concertazine, con la partecipazione di tutti i commercianti per ridiscutere l’intero impianto della Ztl in vigore ufficialmente da una settimana dopo tre mesi di sperimentazione». Tre mesi che, evidentemente, sono serviti a poco considerato le proteste che non accenna a diminuire. Anzi, gli animi sono talmente accesi che più volte, anche nel recente passato si è sfiorato il contatto fisico tra alcuni amministratori (sindaco Enrico De Cristofaro compreso) ed alcuni animosi commercianti, soprattutto nella centralissima piazza Municipio, a ridosso della casa comunale.

All’amministrazione normanna va dato atto che ha cercato di coniugare le diverse esigenze, tanto che si è registrata una sensibile riduzione della permanenza della zona a traffico limitato e l’apertura di un ulteriore varco in via Magenta. «La motivazione che spinge l’amministrazione a prolungare fino alle due di notte la zona a traffico limitato – affermano i rappresentanti dell’Associazione – è il tentativo di arginare il fenomeno della movida, soprattutto in via Seggio, dove, però, mancando il varco telematico non è efficace quanto in altre strade e in piazza Municipio dove permane il danno economico degli esercenti».

Candia e soci evidenziano, infine, che «della Zona a traffico limitato si lamentano anche i cittadini residenti nell’area interessata per i disagi legati alla stessa che impedisce loro di tornare nelle proprie abitazioni se non con troppe difficoltà; ma si lamentano anche i non residenti che subiscono il disagio del traffico intenso nelle strade intorno alla zona a traffico limitato». In verità, isola pedonale o meno, da qualche mese ad Aversa è diventato praticamente impossibile camminare con le autovetture. Le strade sono sempre bloccate sino a tarda sera. Il traffico veicolare va letteralmente in tilt con ripercussioni gravi sulla mobilità cittadina.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Il Festival "Quartieri di Vita" a Caserta con lo spettacolo "Danze rubate" - https://t.co/WwWVjl7uxC

Napoli, Uilp attacca il Governo: "Non valorizza i pensionati" - https://t.co/qlIIM6su33

San Prisco, picchia la moglie e il figlio minore: 40enne finisce in carcere - https://t.co/gH6RmhW1lG

Aversa, Domenico Napoletano nella classifica dei migliori Social Media Manager d'Italia - https://t.co/7nC9XZf82t

Condividi con un amico