Home

Torino, il rapinatore in bermuda che fuggiva in taxi

Torino – Si presentava alla cassa in bermuda, come un normale cliente. Rapinava il supermercato e si concedeva il lusso di fuggire in taxi tra le strade di Torino. I carabinieri hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a un uomo di 38 anni, incensurato e residente nel capoluogo piemontese.

Nel corso delle sue “imprese”, il rapinatore indossava sempre lo stesso paio di pantaloni, di colore giallo. È ritenuto responsabile di almeno cinque colpi: più o meno uno alla settimana dallo scorso 14 agosto in poi. Per minacciare i dipendenti dei market e farsi consegnare l’incasso utilizzava un coltello. Poi le insolite fughe in taxi. Ai carabinieri l’uomo ha detto di essere un camionista che ha perso il lavoro, costretto dai debiti accumulati a diventare rapinatore.

Le rapine di cui l’uomo è attualmente accusato hanno fruttato un bottino complessivo di circa 2.900 euro. Il primo colpo (da 340 euro) è stato eseguito al supermercato Ekom, in via Gressoney. Il più ricco è stato quello del 19 agosto, al supermercato Prestofresco di via Clemente: 1.384 euro. Ne sono seguiti altri tre. L’ultimo, il 2 settembre all’In’s di corso Grosseto, gli è valso 325 euro.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico