Home

Roma, corruzione: arrestato l’ex consigliere comunale Cozzoli Poli

Otto persone, tra cui un ex consigliere comunale, sono state arrestate a Roma con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e alla truffa aggravata per il conseguimento di finanziamenti pubblici. La polizia ha eseguito le ordinanze di custodia cautelare, emesse dalla Procura di Roma, nell’ambito dell’operazione denominata “Pecunia non olet” e gli indagati sono ora agli arresti domiciliari.

L’ex consigliere finito in manette è Ignazio Cozzoli Poli, 43 anni. Eletto nella lista Marchini e poi passato al gruppo misto, Cozzoli è decaduto nel marzo scorso dopo il riconteggio delle schede che ha assegnato il seggio al Pd.

Tra i destinatari del provvedimento di custodia cautelare c’è poi Luigi Napoli, un dipendente pubblico di Invitalia (Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa), ente erogatore delle agevolazioni di proprietà del ministero dell’Economia.

La polizia ha perquisito case e uffici degli indagati e la sede di Invitalia e ha acquisito “ulteriori elementi di riscontro”. Secondo gli inquirenti, il gruppo degli arrestati otteneva finanziamenti illeciti grazie a richieste di finanziamento create ad hoc dal dipendente dell’agenzia.

Oltre a Cozzoli e Napoli sono finiti ai domiciliari anche Riccardo Solfanelli, che è stato capo di gabinetto dell’ex vicesindaco nella giunta Alemanno, Emanuele Rigantè, Massimiliano Portaleone, Filippo Marullo, l’avvocato Francesco Capoccia, Silvia Pronti e Sveva Belviso.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico