Caserta

False borse e scarpe di grandi marche: denunce tra Caserta e Maddaloni

Il comando provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, confermando il costante impegno nel contrasto dell’abusivismo commerciale e della vendita ambulante di articoli con marchi contraffatti, nella giornata di ieri ha eseguito mirati controlli nella zona del mercato di Caserta e di Maddaloni, sanzionando due venditori ambulanti abusivi e altri tre, che, sebbene autorizzati, sono stati sorpresi a vendere anche prodotti contraffatti. Verbalizzati anche 2 parcheggiatori abusivi che operavano in zona.

Diverse le pattuglie impiegate nel controllo della merce presente sui banchi di vendita e centinaia i capi contraffatti rinvenuti, soprattutto scarpe, borse ed accessori. Alcuni pezzi, pur non recando il nome delle famose griffe, richiamavano fedelmente i modelli, i disegni e le fantasie delle note case di moda così da attrarre gli incauti acquirenti.

In particolare, a Caserta sono stati sorpresi e denunciati tre senegalesi intenti alla vendita di circa 200 pezzi, tra borse e portafogli, recanti i marchi delle case di moda “Prada”, “Burberry” e “Michael Kors”. Parte della merce sequestrata era esposta in vendita al pubblico, mentre altra parte era custodita in sacchi che gli ambulanti, alla vista dei militari, hanno tentato di occultare sotto altre bancarelle e furgoni.

Sequestrate anche 150 borse ad un altro venditore abusivo, al quale è stato notificato l’ordine di immediato allontanamento dall’area. Stessa sorte è toccata anche ai 2 casertani, parcheggiatori abusivi che gestivano l’intera area nelle immediate vicinanze del mercato.

A Maddaloni, invece, sorpreso un marocchino a vendere scarpe con marchi contraffatti (Nike, Adidas e Gucci). A seguito della perquisizione del suo domicilio sono stati rinvenuti altri 200 prodotti, tra capi d’abbigliamento ed orologi contraffatti (felpe, tute ginniche, magliette, pantaloni e orologi di note griffe tra cui nike, Adidas, Gucci, Lacoste, Rolex e Tissot).

E’ stato inoltre rilevato che lo straniero controllato era destinatario di un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Caserta nel mese di gennaio 2017e pertanto lo stesso è stato accompagnato all’aeroporto di Roma Fiumicino, ove è stato imbarcato su un volo diretto al proprio Paese d’origine.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Roma, studente bocciato: il padre picchia docente di Aversa e tenta di strozzarlo - https://t.co/wUeYKqoOIX

"EsplorAversa Giocando", il primo gioco di società vivente con i bambini del 'Rousseau' - https://t.co/aanaIQPR7W

Frode informatica, il Tribunale di Napoli Nord assolve un uomo di Arzano - https://t.co/j6Az4WDyKc

Aversa, lutto nella parrocchia di Santa Teresa: muore la sorella di don Ferdinando Piatto - https://t.co/vbInbdcwzd

Condividi con un amico