Napoli

Napoli, i Verdi al parrucchiere che denunciò il pizzo: “Non andartene”

Aveva denunciato il pizzo nel 2015, e per questo è stato punito dalla camorra: nessuna cliente si è più seduta sulle sue poltroncine per farsi la messa in piega. Salvatore Castelluccio, un parrucchiere di Napoli, ha deciso così di abbassare per sempre la saracinesca della sua attività in piazza Ecce Homo nel centro storico del capoluogo campano.

“Siamo completamente soli” si è sfogato su Facebook. Salvatore, che ha criticato le istituzioni, denunciando di essere stato abbandonato dopo una serie di “passerelle”. “Bisogna sempre denunciare, ha detto il parrucchiere, ma lo Stato dovrebbe stare più vicino a chi lo fa”.

Davanti alla sua bottega cosi si sono riuniti alcuni esponenti dei Verdi, che hanno lanciato la campagna #iostoconsalvatore. E’ stato attivato un conto corrente postale per sostenere il commerciante e lui si è impegnato a rendicontare pubblicamente tutte le donazioni che arriveranno.

“Salvatore è stato lasciato solo soprattutto dalla gente del quartiere. Tanti like sui social, ma in quanti vengono qui a farsi tagliare i capelli?”, attacca il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

“E’ una bellissima iniziativa, ma una svolta la devo dare. Sono rimasto solo e non posso andare avanti chiedendo l’elemosina”, sostiene Castelluccio.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico