Aversa

Nubifragio ad Aversa, proseguono verifiche: danni per circa 2 milioni di euro

Aversa –  L’allerta meteo sembra finita ed ora si contano i danni. A quanto pare sono ingenti al punto che l’amministrazione dichiarerà lo stato di calamità naturale. Solo per sistemare il cimitero saranno necessari circa 300mila euro mentre per quanto riguarda l’intera città i danni, secondo una prima valutazione, ammonterebbero ad un milione e mezzo – due milioni di euro, obbligando alla dichiarazione di stato di calamità naturale che dovrebbe essere fatta questa mattina.

Intanto, le squadre di operatori municipali, vigili urbani, protezione civile, vigili del fuoco sotto la supervisione del consigliere comunale componente della commissione Ambiente, Francesco Di Virgilio, e del vicesindaco Michele Ronza, hanno liberato via Petrarca, a Carinaro, di competenza del comune di Aversa, consentendo nuovamente il transito veicolare.

Nella mattinata è stato controllato il Parco Grassia per valutare la presenza di alberi a rischio perché danneggiati dal maltempo, quindi gli operatori comunali hanno rivolto l’attenzione al Parco Balsamo che è stato chiuso al pubblico in attesa che vengano effettuati i controlli di sicurezza necessari a garantire l’incolumità dei frequentatori.

Nel pomeriggio partirà l’intervento di riparazione e messa in sicurezza del cimitero, dove i danni che hanno interessato alberi, tombe, viali, praticamente tutto ammonterebbero, come giù detto, almeno a 300mila euro. Durante l’effettuazione dei lavori, per ragioni di sicurezza, il cimitero rimarrà chiuso per riaprire tra sabato e domenica.

L’assessore Ronza ha assicurato che farà di tutto affinché possa essere riaperto domenica per dare la possibilità ai cittadini di onorare i propri defunti e verificare i danni che eventualmente hanno interessato nicchie e ipogei. Restano attive l’unità di crisi istituita dal sindaco ed il numero telefonico per le segnalazioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico