Home

Napoli, Luigi Di Maio bacia il sangue miracoloso di San Gennaro

Napoli – “E’ la prima volta che vengo in Duomo è un grande momento legato alla nostra religione e alla nostra fede, sono un fedele, quindi mi faceva piacere esserci. L’ho vissuto prima di tutto come fedele, poi come istituzione”. Così il vicepresidente della Camera, Luigi di Maio, all’indomani dell’ufficializzazione della sua candidatura alla presidenza del Consiglio, ha partecipato alla celebrazione del prodigio di San Gennaro a Napoli.

Il leader del M5S ha baciato la teca contenente il sangue liquefatto del santo patrono e ha spiegato che per lui è stata una forte emozione. Poi ha incontrato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris: pare che si siano scambiati qualche opinione sulla prossima manovra e sul futuro della città.

Sette sono i candidati che potranno essere scelti dagli iscritti del movimento per la candidatura a presidente del consiglio, anche se Di Maio è da anni indicato come il naturale candidato premier, fortemente appoggiato da Beppe Grillo e dalla Casaleggio Associati. L’altro leader del Movimento e alleato di Di Maio, Alessandro Di Battista, ha fatto sapere di non volersi candidare. Intanto, Roberto Saviano lancia la sua provocazione: “Mi candido anche io a possibile premier per i Cinquestelle”.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico