Caserta Prov.

Aversa, “Pizza Festival 2”: per Della Valle il regolamento è stato nuovamente disatteso

Aversa – “L’approssimazione con cui la Giunta De Cristofaro amministra la città ha dell’incredibile”. A parlare è Gino Della Valle, ex assessore, oggi responsabile del movimento civico ‘Osservatorio Politico’ che commenta la delibera 309 del 2017 che autorizza la società ‘Enjoy Events’, con sede a Caserta, a realizzare un’iniziativa sostitutiva del ‘Pizza Summer Festival’ in programma dal 7 al 12 settembre saltata per problemi organizzativi.

“Il 30 agosto la società ‘Ottantunocento snc’, con sede a Caserta, che avrebbe dovuto organizzare il Pizza Summer Festival comunica – continua Della Valle – che rinuncerà per sopraggiunte problematiche organizzative e il 4 settembre la Giunta  delibera l’autorizzazione ad organizzare l’evento ad una seconda società con sede a Caserta, la Enjoy Events, che, leggendo la delibera 309 del 4 settembre, proporrà in pratica le medesime cose che avrebbe proposto la prima società organizzatrice nel Parco Pozzi, che occuperà dal 28 settembre al 1 ottobre, con l’aggiunta dell’occupazione di piazza Municipio dal 7 all’11 settembre per manifestazione fieristica. Il tutto concedendo il patrocinio morale dell’Ente e l’esenzione del pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico, giustificando la cosa con un parere della Corte dei Conti sez. contr. Lombardia n. 1075/201 che afferma che non si applica il divieto di spese per sponsorizzazioni”.

“C’è da chiedersi come sia possibile che una società promotrice di eventi, sempre di Caserta, proponga al comune di Aversa un organizzazione così complessa (forni sedie palco e artisti) protocollando la richiesta di autorizzazione il 1 settembre, ovvero solo 24 ore dopo la comunicazione di rinuncia a soli 5 giorni dall’evento”. “In pratica – osserva l’ex assessore – si è trattato di un avvicendamento immediato e casuale con una società che organizza lo stesso evento. Sicuramente è una gran bella fortuna”.

“Sta di fatto – continua – che il regolamento per i contributi e i patrocini è stato disatteso in ben due articoli anche con questa delibera e questo non mi meraviglia più di tanto visto che l’assessore lo ritiene contrario ai principi dello statuto”. “Il che è strano perché ricordo – aggiunge l’esponente di Osservatorio Politico – che quando, nel 2009, all’unanimità approvammo quei regolamenti in consiglio comunale c’era anche quell’Alfonso Oliva che oggi dimentica il dettato degli articoli 2, 7 e 8 che consentono la concessione del patrocinio e di eventuali contributi ad associazioni no profit che abbiano sede nel territorio comunale e siano iscritte nello specifico albo comunale”.

“Inoltre – conclude Della Valle – Oliva dimentica che il regolamento prevede che l’amministrazione possa adottare provvedimenti riguardanti singole manifestazioni sempre che le relative istanze siano state prodotte almeno 10 giorni prima della prevista manifestazione, cosa che qui non è avvenuta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico