Aversa

Aversa, al via l’iter per il Puc: la Giunta nomina responsabile l’ingegner Serpico

Aversa – La giunta nomina l’ingegnere Raffaele Serpico responsabile del procedimento del Piano Urbanistico Comunale, unitamente alla Valutazione ambientale strategica e al Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale e parte, almeno formalmente, l’iter dell’importante strumento urbanistico che potrebbe cambiare le sorti e le abitudini di vita della città.

A portare in giunta l’argomento, silente per questi quindi mesi di amministrazione targata Enrico De Cristofaro, se si eccettua la convocazione nell’apposita commissione consiliare di tre esperti di urbanistica, l’assessore al ramo, l’architetta Gilda Emanuele che nell’esecutivo normanna rappresenta il consigliere comunale Rosario Capasso.

Proprio Capasso ha sottolineato come: “La politica non possa esimersi da questo delicato compito. Due saranno le linee che ispireranno la nostra azione: consumo di suolo zero e massima partecipazione dei cittadini”. Un’affermazione niente affatto scontata se si considera che la scelta del consumo di suolo zero, ossia di dedicarsi solo al recupero dell’esistente, sebbene predicata da tutti i candidati a sindaco in campagna elettorale, era rimasta nel limbo in questi quindici mesi facendo sopraggiungere il sospetto che si volesse realizzare centri commerciali o altre strutture nei pochi spazi rimasti liberi nel centro cittadino.

“Nel rispetto della normativa di riferimento, – ha aggiunto l’assessora Emanuele – a breve sarà convocato un consiglio comunale aperto con il coinvolgimento degli ordini professionali, del mondo dell’associazionismo e accademico, oltre che imprenditoriale, per fare in modo che la redazione del Puc sia effettivamente partecipata. Infatti, non si può prescindere dall’apporto di tutti nel predisporre uno strumento che tutela gli assetti, le trasformazioni e le utilizzazioni del territorio al fine di garantirne lo sviluppo, nel rispetto del principio di sostenibilità”.

In merito alla scelta dell’ingegnere Serpico, che ricopre la carica di dirigente dell’area tecnica, urbanistica e lavori pubblici, sia il consigliere Capasso che l’assessora Emanuele sottolineano l’importanza di una scelta interna, senza che l’importante ruolo sia demandato a professionisti esterni alla casa comunale. La stessa scelta, però, è vista in maniera totalmente diversa dalle opposizioni che la giudicano come fumo negli occhi. L’ingegnere Serpico, quale responsabile di tre importanti settori quali sono quelli tecnico, urbanistica e lavori pubblici, è già, fisiologicamente, oberato di lavoro, per cui, a breve, potrebbe essere costretto a rinunziare e sarebbe, in questo caso, già pronto un tecnico esterno vicino all’amministrazione.

Al momento, comunque, si tratta di illazioni. Mentre non sono tali le voci di diversi esperti del settore secondo i quali il comune di Aversa, pur attivandosi per la redazione del Piano Urbanistico Comunale, sia, oramai, fuori tempo massimo in vista della scadenza prevista per dicembre 2018, perché tanti e troppi sono i passaggi da fare per giungere all’approvazione dell’importante strumento che disegnerà, e su questo sono tutti d’accordo, il futuro della città normanna, non solo per quanto riguarda l’urbanistica, ma anche per la mobilità e lo sviluppo socio-economico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico