Home

Stupri Rimini, si costituiscono due marocchini minorenni. Branco ripreso da telecamera

Si sono consegnati ai carabinieri di Pesaro, sabato pomeriggio, due minorenni marocchini che potrebbero essere tra i quattro ricercati per lo stupro di una turista polacca e di una transessuale peruviana sulla spiaggia del Bagno 130 di Miramare, a Rimini,nella notte tra il 25 e 26 agosto. Restano latitanti due componenti del branco, un maggiorenne e un minorenne.

I due giovani avrebbero deciso di presentarsi dopo la diffusione delle immagini e a causa della pressione esercitata in questi giorni dalla polizia di Rimini. Ieri, infatti, i carabinieri hanno divulgato un fotogramma – raccolto da una videocamera di sorveglianza di Miramare – che immortala tre uomini di spalle, cappellini e cappuccio sulle teste. In mano agli inquirenti anche altre immagini, dove compaiono quattro soggetti ripresi frontalmente e che sarebbero stati riconosciuti dalla trans violentata la stessa sera in cui è stata stuprata la giovane polacca.

Intanto, ieri un nuovo sopralluogo della Polizia scientifica, disposto della Procura, nel punto dell’aggressione alla transessuale. L’obiettivo è un frammento della bottiglia usata dai quattro per minacciare la peruviana: ora si attendono i risultati scientifici per l’esame delle impronte digitali.

E si moltiplicano le segnalazioni ai centralini da parte di persone che dicono di aver visto i quattro aggirarsi tra Miramare e Riccione nei giorni precedenti e successivi alle aggressioni dei due turisti polacchi in spiaggia e della prostituta nei pressi della Statale. Alcune provengono da persone degli ambienti in cui i quattro possono essersi mossi, pusher, kebabari e addetti alla sicurezza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico