Napoli

Napoli, Rolex rapinato a turista: scoperto giro di ricettazione

La polizia ha identificato a Napoli due ricettatori di Rolex ed un acquirente della loro merce rubata: un imprenditore alberghiero. L’indagine era iniziata dopo la rapina di un prezioso orologio Rolex in oro, avvenuta ai danni di una turista francese nel tardo pomeriggio di martedì, in piazza Principe Umberto. In meno di 24 ore i poliziotti sono risaliti a due ricettatori del bottino e a recuperare non solo l’orologio in questione, ma anche altri sette.

Due pregiudicati, di 24 e 29 anni, si erano recati in una struttura alberghiera per incontrarne il 33enne titolare, interessato all’acquisto dell’orologio rapinato. Dalla visione delle immagini delle telecamere, installate all’interno della struttura alberghiera, i poliziotti hanno avuto la certezza della cessione dell’orologio al ricettatore.

All’interno di una cassaforte dell’albergo sono stati recuperati gli otto orologi, mentre a casa dell’albergatore – a Secondigliano – sono state recuperate numerose scatole originali di orologi di prestigiose marche, tra cui Rolex, Audemars Piguet, Tudor, Ivc, corredate dalle relative garanzie e cliché per la loro falsificazione.

Sequestrati anche diversi timbri di gioiellerie, specializzate nella vendita dei costosi orologi, utilizzati proprio per la falsificazione delle garanzie. Possibile gli orologi rapinati o rubati, corredati dalle false garanzie, venissero immessi in commercio online.

L’imprenditore, che registrava precedenti specifici, è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione, falso e riciclaggio. I due pregiudicati sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di ricettazione in concorso tra loro. La turista francese si è vista riconsegnare l’orologio, ed ha espresso i suoi più sentiti ringraziamenti alla polizia partenopea.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico