Aversa

Ztl ad Aversa, Nobis: “Bisogna considerare le esigenze di tutti”

Da quando è entrata in vigore la Ztl, a dispetto di quanto dica il sindaco, abbiamo ascoltato solo lamentele da parte sia dei commercianti che dei residenti.

I primi, vedono precluse quelle possibilità di sopravvivenza che sono già messe duramente alla prova dalla crisi e dall’apertura dei numerosi centri commerciali che catalizzano le attenzioni degli acquirenti.

Molti di essi, infatti, si dicono pronti a chiudere ed a spostarsi altrove, dal momento che con le decisioni prese dal sindaco non riescono più a sopravvivere dovendo comunque pagare tasse ed imposte che li mettono in ginocchio.

I secondi, che hanno svariate necessità dovute soprattutto al rientro e all’uscita da casa, nonchè alla circostanza che utilizzano auto di fatto intestate ad altri soggetti, si vedono costretti a giri enormi per poter rientrare ed uscire dalle proprie abitazioni.

Non comprendiamo, dunque, perché non possano essere tenute in considerazione queste esigenze che, alla luce della sperimentazione, avrebbero dovuto ottimizzare le funzioni della Ztl.

Dobbiamo considerare tutti e non solo coloro i quali appartengono alla piccola cerchia di interlocutori con cui si sono stabilite le regole della zona a traffico limitato. Solo così potremmo dire di essere soddisfatti del lavoro svolto all’esito del completamento di via Roma che oggi rappresenta sicuramente il salotto della città.

Nico Nobis

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico