Aversa

Ztl ad Aversa, Nicola Palmieri: “Permetteteci alcuni suggerimenti”

Il professor Nicola Palmieri, più volte assessore comunale nel corso degli anni passati, oggi presidente Apatnn – Associazione Periti Assicurativi Tribunale Napoli Nord Aversa, ritorna sul tema della Ztl, proponendo al sindaco ed all’amministrazione comunale una serie di correttivi diretti ad eliminare le problematiche legate alla limitazione del traffico e ad accogliere le istanze di commercianti, residenti e cittadini.

“L’introduzione di qualsivoglia novità in qualsiasi campo determinano sempre e comunque polemiche e discussioni. Tuttavia, va riconosciuto che alcuni correttivi all’attuale impianto di limitazione del traffico potrebbero sicuramente riportare la serenità tra commercianti e cittadini. Nello spirito di collaborazione con l’Amministrazione comunale che anima sempre i nostri interventi, proponiamo l’introduzione di cinque modifiche.

Innanzitutto, sembra imprescindibile per risolvere i problemi di traffico aprire i varchi che permettono l’attraversamento sulla direttrice est-ovest della città. È innegabile la difficoltà che si incontra nel transitare per Aversa quando sono chiusi gli attraversamenti di via Roma.

Altro nodo fondamentale è quello degli orari di chiusura della principale arteria cittadina al traffico. A nostro avviso andrebbero rimodulati gli orari di chiusura con la previsione di un rinvio dell’inizio alle 17.30 e con la previsione del termine alle ore 22 fino al venerdì per arrivare a notte inoltrata il sabato e la domenica. Discorso diverso per il periodo invernale, quando si potrebbe anticipare alle 16.30, o anche alle 16, l’inizio per concludere la limitazione del traffico intorno alle 21.

Dal punto di vista strutturale andrebbero modificati i segnali informativi con l’installazione di display luminosi molto più grandi e con l’apposizione di una segnaletica più visibile e maggiormente comprensibile. Unitamente a queste modifiche, andrebbero attivati i servizi a corredo come navette di collegamento con le aree di sosta individuate preventivamente.

Per finire, andrebbe ripensata tutta la viabilità a contorno della Ztl con relativo riposizionamento della segnaletica stradale. Solo così l’ampliamento della Ztl, a nostro avviso, potrebbe avere ricadute positive su tutta la città e sul commercio cittadino”. 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico