Aversa

Noi Aversani: “L’amministrazione De Cristofaro ha il Puc come unico collante”

Aversa – «L’amministrazione De Cristofaro ha come unico collante la redazione del Puc, come dimostrano anche i 200mila euro per la redazione in bilancio, nonostante le condizioni finanziarie pessime delle casse comunali». Ad affermarlo l’ex vicesindaca Federica Turco di ‘Noi Aversani’, la forza politica esclusa dalla maggioranza che ha tenuto nel pomeriggio di ieri una conferenza stampa.

«Guarda caso, – gli ha fatto eco il consigliere Carmine Palmiero – la precedente amministrazione Sagliocco è caduta ad opera di un determinato personaggio ed oggi, mentre i sagliocchiani vengono esclusi dalla maggioranza, un rappresentante di quello stesso personaggio. Non voglio fare illazioni, ma solo evidenziare questa circostanza».

«Da sottolineare – afferma ancora Turco – la marcata incoerenza del primo cittadino, il quale è stato eletto da una coalizione di liste civiche e, dopo nemmeno un anno, premia suo figlio facendolo nominare coordinatore di Fi, snaturando la coalizione uscita dalle urne.  Contropartita guadagnata sulla pelle dei cittadini aversani, per la delega ad un certo Davidde (di Mondragone) al Consorzio Asi, noto per essersi disteso sul tavolo della Presidenza pur di non perdere la propria comoda poltrona».

Nel corso della conferenza stampa, alla quale erano presenti anche l’altro ex assessore di Noi Aversani, Giampaolo Pisciotta, e gli altri consiglieri comunali Nico Nobis, Francesco Sagliocco e Mario Tozzi e il coordinatore Luciano Sagliocco, è stato anche evidenziato come «il sindaco De Cristofaro ha perso tutte le occasioni che avrebbero potuto contribuire a rendere la città di Aversa un punto di riferimento per la Provincia di Caserta e per la Regione Campania: Conferenza dei Sindaci dell’Asl, Consorzio Idrico, Consorzio Ato Rifiuti, Aria Vasta, Ambito C 6. Insomma, una serie di occasioni perse svendendo la nostra città per totale incapacità di programmazione politico-amministrativa. Solo il senso di responsabilità verso i propri elettori hanno determinato la scelta del gruppo ‘Noi Aversani’ a prendere le distanze da questo modo di fare che priva di dignità e coerenza la politica cittadina».

I presenti hanno anche evidenziato come «i consiglieri che sono passati dall’opposizione alla maggioranza, come, ad esempio Rosario Capasso, abbiano, sino a qualche giorno prima, gridato pubblicamente che questa amministrazione avrebbe meritato solo di andare a casa per come stava amministrando la città, criticando anche eventuale vendita di beni immobili di proprietà comunale, per poi votare a favore per avere un assessore in giunta».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico