Gricignano

Gricignano, la poesia di Antonio Fiore al concorso internazionale “Il Federiciano”

Gricignano – Ancora un riconoscimento per il poeta gricignanese Antonio Fiore. Una sua poesia è stata selezionata per essere inserita nella raccolta “Il Federiciano – IX edizione” a seguito della partecipazione al Concorso Internazionale di Poesia Inedita – Il Federiciano. “C’è il mare nei tuoi occhi” questo il titolo della poesia di  Fiore che ha riscosso il plauso della giuria e che sarà inserita nell’antologia del concorso che raccoglierà i testi più rappresentativi tra quelli inviati e scelti dalla commissione presieduta da Alessandro Quasimodo, noto attore e regista teatrale, figlio del Premio Nobel Salvatore Quasimodo.

Fiore è stato invitato a partecipare alla premiazione che si terrà a Rocca Imperiale, in provincia di Cosenza, che si avvale del titolo di “Paese delle Poesia” il prossimo 20 agosto. Ad Antonio Fiore sarà consegnata la pergamena con il titolo di “Poeta Federiciano” nella suggestiva Piazza d’Armi, nel millenario Castello Svevo del comune calabrese. Il componimento sarà declamato da attori presenti alla manifestazione.

La particolarità dell’evento è che due tra le poesie selezionate saranno applicate sulle pareti esterne di alcuni edifici del centro storico di Rocca Imperiale l’affascinante borgo medioevale raccolto attorno alle mura del castello federiciano. Uno dei due titoli delle poesie selezionate sarà svelato solo al termine della cerimonia di premiazione del 20 agosto mentre l’altro titolo sarà svelato il 26 agosto. Al termine delle letture nella Piazza d’Armi del castello,  sarà svelata la prima poesia che sarà applicata sulla stele di ceramica maiolicata.

Gli autori prescelti non saranno preventivamente avvisati e si conosceranno solo durante l’emozionante cerimonia di svelamento delle nuove stele poetiche, che entreranno ufficialmente nel circuito del Paese della Poesia. Queste due nuove stele poetiche, che si conosceranno solo il 20 e 26 agosto, andranno ad affiancare quelle già presenti di Mogol, Lawrence Ferlinghetti, Manlio Sgalambro, Mario Luzi, Maria Luisa Spaziani, Alda Merini,Dacia Maraini, Giacomo Leopardi, Ugo Foscolo, Alejandro Jodorowsky, Luigi Pirandello, Giosuè Carducci, Pupi Avati, Salvatore Quasimodo, Eugenio Bennato, etc.; oltre agli autori provenienti dal Concorso (Casanovi E., Favoino B., Antenucci M., Chiaravallotti; Ninfole D., Moschini A., Ferilli A., S. Baldinu, R. Montecuollo, G. Nardelli, P. Canafoglia, M. Mazzoni, A. Rosito, D. Ferraro, G. Minniti, G. Zingale, A. Pinna), così da confermare Rocca Imperiale, un ideale Paese della Poesia, unico presente al mondo, ideato dall’editore Giuseppe Aletti. L’augurio ad Antonio Fiore è che la sua poesia possa essere tra  quelle prescelte per essere applicata sulla stele maiolicata. In ogni caso è già un vanto essere inserito nell’antologia di questa IX edizione del prestigioso.

La poesia di Antonio Fiore

C’è il mare nei tuoi occhi

Se fossi un pittore con il colore dei tuoi occhi

ridipingerei per te il mio mare

quando la bassa marea assopisce la risacca

e l’imbrunire del cielo spegne l’orizzonte

che si dilunga nella quieta sera.

 

Dalla finestra del cielo

sorride l’adornata luna di lucenti stelle

per ridare vivacità ai desideri spazianti

mentre la notte infonde in noi

i sogni slegati dalle catene del cuore.

 

Vibra il tuo respiro su di me

soave come il canto delle sirene,

ed è musica il fruscio del vento ispiratore

dell’emozioni sognatrici

quantunque la notte nel silenzio veglia.

 

Sarò il faro di questo mare dipinto d’amore

che s’illumina di stelle,

e mentre i tuoi occhi verde mare

luccicano sulla mia pelle

i cuori si stringono le mani per amarsi

come la luna ama le stelle.

Antonio Fiore

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico