Aversa

Aversa, tentano scippo ad una donna e aggrediscono chi la difende: arrestati due marocchini

Aversa – Hanno tentato di rubare la borsa ad una ragazza che, con alcune amiche, si intratteneva davanti ad un bar. In aiuto delle giovani, però, sono giunte alcune persone e a quel punto i malviventi, due uomini provenienti dal Marocco, hanno reagito, aggredendo chi si opponeva alla loro azione criminale, fino all’arrivo della polizia che li ha arrestati.

E’ accaduto la scorsa notte, intorno alle 2, nelle vicinanze di un bar in via Diaz, dove un’autopattuglia del commissariato di Aversa è giunta a seguito di una segnalazione anonima che riferiva di un’aggressione in atto ai danni di alcuni avventori del locale.

Gli agenti si sono trovati al cospetto di un gruppo di uomini che affrontava due nordafricani, poi identificati in Adrraman Malq, 39 anni, e Racnide Attebsi, di 36, entrambi irregolari sul territorio nazionale, i quali, per nulla intimoriti, con fare minaccioso, si scagliavano contro chiunque tentasse di allontanarli. Ma, alla vista dei poliziotti, i due marocchini si davano alla fuga, per essere poi raggiunti e bloccati dopo un breve inseguimento a piedi.

Due donne, quarantenni, una al settimo mese di gravidanza, riferivano agli agenti che, pochi minuti prima del loro arrivo, mentre erano sedute sulla panchina all’esterno del bar, erano state avvicinate dai due energumeni, i quali, dopo essersi visti negata una sigaretta, con mossa fulminea tentavano di sottrarre una borsa che una delle due poggiava sulle ginocchia. Solo l’immediata reazione della malcapitata, che opponeva una strenua resistenza, impediva il furto.

A quel punto intervenivano alcuni presenti per impedire che gli immigrati compissero lo scippo ma i due iniziavano a sferrare calci e pugni contro i clienti e la vetrina del bar, oltre a lanciare oggetti in direzione degli stessi e delle due donne, fortunatamente senza ulteriori conseguenze, tenendo comunque in scacco e senza alcun timore tutti i presenti anche impugnando un coltello, che uno dei marocchini estraeva.

Solo l’intervento tempestivo della polizia impediva che la situazione degenerasse ulteriormente. Gli agenti, infatti, dopo averli bloccati, mentre tentavano di dileguarsi, e ammanettati, li conducevano in commissariato, non prima però di averli fatti medicare al vicino Pronto Soccorso per le contusioni riportate a seguito della colluttazione. Anche i clienti del bar si sono recati in ospedale dove i sanitari gli hanno riscontrato varie contusioni in diverse parti del corpo. A scopo precauzionale è stata condotta in ospedale anche la donna incinta vittima del tentato scippo, poi dimessa poco dopo. I due arrestati, dopo essere stati sottoposti ad accertamenti, sono stati condotti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico