Campania

“REPAiR”, la governance dei rifiuti in Campania è oggetto di ricerca in Europa

Si è concluso a Napoli il secondo “Consortium Meeting” della ricerca europea “Repair” con un workshop parallelo che ha riguardato l’interazione dei flussi dei rifiuti e la rigenerazione del territorio urbano. Al meeting hanno partecipato numerosi partner internazionali provenienti da Belgio, Germania, Paesi Bassi, Ungheria, Polonia insieme ai rappresentanti italiani partner della ricerca: Regione Campania e Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II di Napoli.

Tra gli approfondimenti della tre giorni internazionale, gli esiti della ricostruzione della governance del ciclo dei rifiuti su scala regionale che ha messo in luce sfide e possibili azioni per una corretta gestione delle risorse nel periurbano.

La sessione di approfondimento si è tenuta presso il Complesso dello Spirito Santo di Napoli che ospita il Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II. Attraverso la testimonianza diretta di alcuni attori mirati, quali il Comune di Napoli e le società che gestiscono rispettivamente i servizi di igiene urbana e lo smaltimento dei rifiuti Asia e Sapna è stato evidenziato come i nostri territori si stiano attrezzando per rispondere alle sfide dell’economia circolare e della rivitalizzazione delle “terre dell’abbandono” che si sono via via configurate nel corso di un ventennio a partire dagli anni ’80.

Per gli attori campani della ricerca Repair, che proseguirà ancora per due anni con il coinvolgimento diretto del territorio, l’area studio interessa i Comuni di Napoli, Casoria, Volla, Cercola, Cardito, Frattaminore, Crispano, Casalnuovo, Afragola, Caivano, Acerra.

Per maggiori informazioni http://h2020repair.eu/

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico