Carinaro

Carinaro commemora il soldato Michele Barbato, medaglia al valor militare

Carinaro – Si terrà giovedì 29 giugno, in piazza Caduti in Guerra, la commemorazione del valoroso soldato Michele Barbato, nato a Carinaro il 12 agosto 1887 e morto a Monte Pal Grande il 29 giugno 1917 a seguito di ferite riportate per aver soccorso un compagno in trincea, tanto da meritarsi dal Ministero della Guerra la Medaglia di Bronzo al valor militare con relativa pergamena.

Una cerimonia promossa dall’Associazione Interforze di Carinaro e prontamente recepita dall’Amministrazione Comunale. Il 29 giugno di 100 anni fa moriva il prode Barbato e per l’occasione è stato fatto affiggere un elegante manifesto per le strade della cittadina dove si invita la cittadinanza a partecipare per poi depositare un omaggio floreale presso l’obelisco ubicato in piazza caduti in guerra laddove sono incisi i 40 nomi e cognomi dei carinaresi caduti in guerra durante il conflitto mondiale del 1915/18 tra i quali figura anche il decorato Michele Barbato.

Già il 9 febbraio del 2016 si tenne a livello provinciale nella reggia di Caserta la cerimonia di chiusura della mostra “Erano Giovani e Forti. Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra”, inserita nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della Prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri- Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale. Tutti i 104 comuni della provincia ricevettero una spiga in lega e un opuscolo cartaceo nel quale era riportato l’elenco dei caduti della prima guerra mondiale.

“In quello di Carinaro tra i 40 Caduti figurava il soldato Michele Barbato. Fu una vera sorpresa scoprire che un carinarese, fratello di mio nonno, fosse l’unico decorato dei 40 eroi di Carinaro caduto nella Prima Guerra Mondiale”, commenta Giuseppe Barbato, pronipote del decorato Michele e capogruppo consiliare, che sottolinea: “In verità, la pergamena e la relativa medaglia bronzea è in possesso della nostra famiglia sin dal 1919, cioè il Ministero della Guerra conferiva al mio antenato la ‘Medaglia di bronzo al Valor Militare’ per l’umano gesto compiuto nei confronti di un suo commilitone”.

“Ma la commozione – continua il pronipote del soldato – che ha pervaso non solo me ma l’intera famiglia è stata quella di sapere che lo zio eroe è anche inserito nell’albo d’oro. E’ confortevole sapere che il sacrificio compiuto dal mio prozio non è stato vano ma è pur vero che questo gesto mi conferma che siamo stati da sempre una famiglia altruista, votata a dare al prossimo anche la propria vita. È un dato incontrovertibile comprovato dalle vicende storiche del nostro paese. Colgo l’occasione per ringraziare a nome mio e di tutta la mia famiglia l’associazione Interforze e tutta l’Amministrazione Comunale di Carinaro per la nobile iniziativa intrapresa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico