Aversa

Aversa, emergenza al Pronto Soccorso. Il direttore dell’Asl: “In arrivo quattro medici”

Aversa – La situazione del “Moscati” era già alla nostra attenzione e siamo in contatto continuo con la responsabile Rosa Raucci per dare risposta alle esigenze del servizio secondo le possibilità consentiteci dalle legge”. A parlare è Mario De Biasio, direttore generale dell’Asl Caserta, che interviene sulla vicenda segnalata in maniera anonima dal personale del pronto soccorso e da noi ieri riportata (leggi qui).

“Infatti – continua il manager – dopo aver assegnato al servizio tutti gli infermieri di cui aveva bisogno ed aver dato il via all’iter per l’assunzione, tramite concorso, di medici specificatamente per il pronto soccorso, attivando contemporaneamente un avviso pubblico, nelle more dell’espletamento del concorso, ottenendo il via libera del presidente della Regione Campania, De Luca, che ci ha assicurato la massima disponibilità per la soluzione del problema di organico, proprio questa mattina (ieri, giovedì 29 giugno, per chi legge; ndr) per l’immediatezza abbiamo dato mandato al nostro ufficio servizi per le cure primarie di assegnare quattro medici della specialistica ambulatoriale al pronto soccorso del Moscati”.

“Per garantire che questo avvenga in tempi brevissimi, cosicché possano essere in servizio già dalla prossima settimana – continua De Biasio – due dei sanitari saranno trasferiti dalla sede in cui attualmente operano e altri due saranno presi dalla graduatoria di cui disponiamo”.

“Considerando che la responsabile del pronto soccorso aveva chiesto due medici per poter garantire il servizio assegnarne quattro dovrebbe garantire continuità e serenità”, osserva il manager, che poi aggiunge “Da ricordare che la carenza di personale non è ascrivibile alla direzione dell’Asl perché è legata sia al blocco dei concorsi, sia alle scelte dei medici che non hanno un vincolo di tempo per prestare servizio nella sede di assegnazione concorsuale, come invece accadeva in passato, così possono trasferirsi altrove quando vogliono e sono tanti quelli che hanno lasciato il Moscati, dove il lavoro non manca”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico