Aversa

Aversa, Corpus Domini della discordia? Il sindaco: “Nessuna tensione col vescovo”

Aversa – Corpus Domini della discordia tra la chiesa aversana e l’amministrazione comunale normanna. Così come ogni anno, la diocesi di Aversa aveva pensato di chiudere il Corpus Domini con la sosta finale in piazza Municipio.

Quest’anno, però, gli organizzatori della manifestazione cattolica si sono visti respingere la richiesta perché la piazza era occupata dalla manifestazione “LegArt”, al punto che i rappresentanti della chiesa aversana avrebbero fatto notare al sindaco che ogni anno c’è stata questa tradizione e che, quando hanno autorizzato la manifestazione in corso in piazza Municipio, avrebbero dovuto ricordarsi della scadenza religiosa. Fatto sta che, comunque, si è optato per la chiusura del corteo del Corpus Domini a Porta Napoli.

Il chiarimento del sindaco – “Non c’è stata e non c’è alcuna tensione né con il vescovo Angelo Spinillo né con nessuno della Diocesi di Aversa”. A dichiararlo il sindaco Enrico de Cristofaro, che chiarisce: “In merito alla processione del Corpus Domini ho personalmente avvisato la Curia ed il delegato del Vescovo che piazza Municipio era occupata da un’altra manifestazione. Nel contempo, però, ho chiesto ed ottenuto dagli organizzatori la disponibilità ad interrompere le proprie attività e mettere a disposizione della processione il palco per concludere la processione del Corpus Domini ed ottenere la benedizione del Vescovo”.

“Dalla Curia, però, hanno trovato un’altra soluzione decidendo di concludere la manifestazione nella chiesa dell’Annunziata”, fa sapere il primo cittadino, che conclude: “Non c’è stata, quindi, alcuna tensione. Con la Diocesi ed il vescovo Spinillo c’è una totale sintonia d’intenti. Ognuno per il suo ruolo, lavoriamo insieme per la Città e per il prossimo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico