Aversa

Aversa, in autunno si elegge Consiglio Ordine Avvocati Napoli Nord: l’appello all’unità di Di Foggia

Aversa – Tra settembre e ottobre prossimo gli avvocati del Foro del Tribunale di Napoli Nord in Aversa saranno, finalmente, dopo quattro anni di attività dell’importante ufficio finanziario, chiamati ad eleggere il proprio consiglio dell’Ordine, affrancandosi da quelli attuali di Santa Maria Capua Vere a Napoli. A stabilirlo il ddl Falanga, approvato nei giorni scorsi ed in via di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale.

A richiamare l’attenzione sulla notizia attesa da tempo, l’avvocato Nicola Di Foggia (nella foto), che ricopre anche la carica di vicepresidente nazionale dell’Associazione dei Giudici di Pace. “Finalmente – ha dichiarato di Foggia – usciremo da questa agonia che ci aveva quasi portato al collasso. Gli Ordini di appartenenza (Napoli Nord e Santa Maria, ndr) si sono limitati a riscuotere le quote associative, peraltro in maniera illegittima, intervenendo solo strumentalmente e per scopi elettorali, lasciando allo sbando gli avvocati tutti del secondo Tribunale della Campania (ancora per poco), tra i primi d’Italia”.

Di Foggia evidenzia anche che questo Consiglio resterà in carica una manciata di mesi, perché poi si dovrà rivotare unitamente a tutti gli altri Ordini d’Italia. E per l’occasione lancia un appello: “Napoli Nord è per la prima volta che va al voto ed, allora, mi chiedo se, invece di spararci addosso ed abbandonarci a lotte intestine, per un anno e poco di durata del Consiglio da eleggere, non sia meglio dar vita ad una consiliatura di salvezza nazionale; un’unica rosa di candidati voluti e votati da tutti, con un mandato preciso: cominciare finalmente a costruire, a realizzare la fisionomia e la storia del Foro di Napoli Nord – Aversa. So di essere ingenuo quanto utopico, ma a volte lanciare un sasso che possa smuovere lo stagno delle coscienze è una speranza”.

“A tutti gli autorevoli colleghi e colleghe degli ex mandamenti di Aversa, Trentola Ducenta, Marano, Frattamaggiore, Afragola e Casoria – conclude di Foggia – dico che abbiamo una nuova casa comune: il Tribunale di Napoli Nord, un Tribunale che è strategico e che può essere il volano dell’economia forense nel territorio, unitamente a tutti gli altri Uffici Giudiziari di prossimità, che vanni difesi e mantenuti”.

“Finalmente – ha dichiarato da parte sua il presidente della Camera Penale di Aversa, l’avvocato Paolo Trofino – avremo un nuovo Consiglio dell’Ordine, anzi il primo consiglio dell’ordine del foro di Napoli Nord. Un tribunale così importante, quarto in Italia, senza consiglio dell’ordine da quasi quattro anni, dalla sua nascita, era un’evidente anomalia che non ha certamente aiutato lo sviluppo degli uffici giudiziari e l’amministrazione della giustizia. La presenza di un organismo di rappresentanza degli avvocati è una circostanza a favore dell’intero contesto giudiziario locale”.

“È da considerare sicuramente positiva – ha dichiarato, infine, il presidente della Camera Civile di Aversa, l’avvocato Carlo Maria Palmiero – la possibilità per gli avvocati di concorrere all’amministrazione della giustizia del territorio. In questi quasi quattro anni, l’Avvocatura del circondario è stata amministrata, in una sorta di sostanziale supplenza, dagli ordini di Napoli e Santa Maria Capua Vetere, già oberati dalle proprie specifiche vicende. Il nostro foro è cresciuto, oltre che nei numeri, nella consapevolezza della propria specificità e identità, dimostrando di avere qualità, competenze e sensibilità non inferiori a quelle di altri ben più antichi. L’istituzione di un consiglio dell’ordine consentirà di avere un’interlocuzione più diretta è semplice con le istituzioni giudiziarie e con quelle amministrative a tutela non solo degli avvocati ma dell’intera collettività che negli stessi trovano baluardi difensivi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico