Giugliano

Tumori in Campania: rifiuti tossici o stili di vita? Incontro a Giugliano

Giugliano (Napoli) – Sono stati presentati a Giugliano i dati del Registro Tumori dell’Asl Napoli 2 Nord relativi al triennio 2010-2012 e relativi alla popolazione residente nei 32 Comuni dell’area Nord di Napoli.

“Notiamo un picco in queste aree per tumori a polmoni e vescica. Su polmoni possono incidere anche stili di vita, come l’alto numero di fumatori, invece sulle patologie alla famiglia restano ancora alcune cose da chiarire”, ha dichiarato il governatore Vincenzo De Luca.

“Come già detto – ha sottolineato – invece nella fascia 0-15 siamo nella media nazionale. Dati vecchi del 2012? –Nessuno ha i dati aggiornati, il registra funziona così. Viene elaborato su diversi anni. Basta parlare per sentito dire, servono dati scientifici. Noi abbiamo avviato un lavoro mai fatto prima in questa zona. Roghi? A breve partirà gara per droni e nuovi punti interforze dislocati nei punti critici”.

L’incontro si è aperto con i saluti di Antonio D’Amore, direttore Generale dell’Asl Napoli 2 Nord, Antonio Poziello, sindaco di Giugliano, Michael Sciscia, presidente della Corte dei Conti Campania, Francesco Greco, procuratore capo del Tribunale Napoli Nord, Angelo Spinillo, vescovo di Aversa, ed Enrico Coscioni, consigliere per la Sanità della Giunta Regionale Campania.

Tra i relatori Sante Minerba – vicepresidente Associazione Italiana Registri Tumori; Domenico Airoma – procuratore aggiunto del Tribunale di Napoli Nord; don Maurizio Patriciello – parroco di Caivano; Alessandro Pepino – professore di Ingegneria Biomedica dell’Università Federico II; Giancarlo d’Orsi – responsabile del Registro Tumori Asl Napoli 2 Nord; Antonella Guida – coordinatrice della Rete dei Registri Tumori della Campania.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico