Gricignano

Elezioni Gricignano, Di Luise (Pd): “Ok a grande alleanza. Ma valutiamo altre adesioni, a cominciare dai Gd”

Gricignano – “Si va verso una grande alleanza”. Così il coordinatore del circolo “Uniti per Gricignano”, professor Nicola D’Aniello, sintetizza il risultato dell’incontro tenutosi lunedì sera in piazza Municipio tra le forze della maggioranza consiliare che sostengono il sindaco Andrea Moretti (“Uniti”, “Libera Gricignano”, Partito Democratico e l’assessore Alfonso Buonanno, indipendente) il circolo “Insieme” (che di recente ha siglato un’alleanza con “Libera Gricignano”), e realtà politiche attualmente all’opposizione, ossia il consigliere Gianluca Di Luise e il circolo “Gim – Gricignano in Movimento”, ma che intendono far parte del nuovo progetto politico. In particolare Di Luise, che ha aderito al Pd.

Tutti, come da intesa raggiunta in precedenti assemblee, hanno ribadito la volontà di far parte di una coalizione politico-programmatica. E ora, fa sapere il professor D’Aniello, “seguiranno nuovi incontri per dar vita ad un vasto campo progressista che sia competitivo e vincente”.

Durante il dibattito, molto partecipato, il consigliere Di Luise, confermando l’intesa di fondo per la creazione di un unico schieramento, ha ritenuto che il suo partito a breve dovrà chiedere anche al gruppo dei Giovani Democratici di valutare un’adesione alla coalizione.

Quei Gd che, allo stato, rappresentano un’incognita. Del gruppo giovanile dei democratici, infatti, fanno parte Vittorio Lettieri, consigliere di opposizione e fondatore del circolo “Gricignano Attiva”, di cui ha inaugurato la nuova stagione politica domenica scorsa, e Giuseppe Diretto, già candidato alle amministrative del 2012, insieme allo stesso Lettieri, in una lista civica contrapposta a quella di Moretti, ed oggi vicino alle posizioni dell’altro circolo civico “Osservatorio Politico”.

A tal proposito, Di Luise ci tiene a sottolineare: “La mia poteva essere confusa con una provocazione e invece lo ritengo un passaggio necessario per il Pd, sia per una questione di educazione politica, poiché i Gd sono una realtà interna al nostro partito, sia per rispetto dello statuto nazionale, il quale prevede che chi è tesserato del Pd non può candidarsi in liste contrapposte. Lo scopo, quindi, è tentare di rendere ancora più competitiva la coalizione ma anche comprendere quali siano le intenzioni politiche degli attuali esponenti dei Giovani Democratici, che frequenteranno anche circoli civici ma sono prima di tutto tesserati del Pd. Questo, tuttavia, lo ribadisco – sottolinea il consigliere – non scalfisce affatto l’intesa di fondo già raggiunta con le altre forze della coalizione”.

Di Luise poi mette in risalto il ruolo del Pd: “Un elemento determinante della coalizione e, al momento, quello più capace di aggregare tante realtà nella prossima campagna elettorale. Ritengo, in proposito, che la coalizione che si sta formando, pur potendo sembrare competitiva, ha comunque bisogno di rafforzarsi per vincere poiché non dimentichiamo che la maggioranza Moretti ha registrato l’allontanamento di alcuni suoi componenti”.

Il Pd, insomma, c’è nella coalizione ma intende “testare” ulteriori adesioni, a partire dai Gd. E, come riferisce Di Luise, lo farà presto. Ma prima c’è bisogno di una piccola rivoluzione all’interno della sezione cittadina dei democratici. Come annuncia lo stesso commercialista gricignanese: “Domani (giovedì 29 luglio per chi legge, nda) è in programma una riunione per certificare i nuovi incarichi nel direttivo del Pd. Nel rispetto dei ruoli preesistenti saranno confermati il segretario e il presidente (Andrea Di Foggia e Antonio Guida, nda) ma entreranno nuove figure, quali il vicesegretario, l’addetto stampa e i responsabili dei vari settori tematici”.

IN ALTO UNA GALLERIA DI IMMAGINI DELLA RIUNIONE (attendere caricamento…)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico