Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, variazione al bilancio e lavori piazzetta: scontro in Consiglio

Casapesenna – Si è svolta martedì mattina la seduta del Consiglio comunale di Casapesenna con all’ordine del giorno la variazione al bilancio di previsione e l’approvazione del progetto della nuova piazzetta in via Petrillo – angolo via Puccini.

L’assessore alle Finanze, Giustina Zagaria, ha relazionato in merito alla variazione di alcune voci di bilancio che non erano state inserite nella previsione fatto solo due mesi fa in merito a importi relativi a vari lavori. Il consigliere di opposizione Carmine Piccolo ha attaccato l’amministrazione: “Effettuare una variazione al bilancio di previsione 2017 approvato solo due mesi fa è la dimostrazione che gli uffici comunali e l’amministrazione sono distratti e commettono continuamente errori, come da me affermato sia in Commissione Bilancio sia nel Consiglio comunale, e che le mie ammonizioni alla maggioranza di fare attenzione sono rimaste inascoltate. E questa è la conseguenza. L’assessore si dimetta”.

L’altro esponente della minoranza, Giovanni De Rosa del Gruppo Partito Socialista, ha annunciato il suo voto favorevole ad entrambi i punti di discussione all’ordine del giorno annunciando la sua collaborazione con la maggioranza.

Poi si è passati all’altro punto all’ordine del giorno, e qui è sorta una piccola polemica tra il sindaco Marcello De Rosa ed il consigliere di Piccolo. “L’intervento relativo alla realizzazione di una piazzetta in via Petrillo, nei pressi della piazza principale, mi sembra non proprio urgente. Sarebbe, magari, opportuno intervenire e cercare un’area di parcheggio per la piazza centrale del paese e soprattutto cercare di intervenire sul recupero del Palazzo Baronale che è abbandonato e dove, giusto un anno fa, il sindaco ha speso migliaia di euro per una manifestazione che non ha prodotto niente, se non spreco di danaro pubblico. Una buona amministrazione interviene nel miglioramento delle aree del paese seguendo un iter programmatico per priorità che riguardino la collettività e non l’interesse particolare, lavorando con un programma preciso e non a tentoni”, ha commentato Piccolo.

Il sindaco, da parte sua, ha sostenuto che la sua amministrazione procede benissimo nella programmazione e che intende intervenire anche sul Palazzo Baronale, così come accadrà per la piazza, per la quale è stato promosso un “concorso di idee” per la progettazione.

Secondo Piccolo, tuttavia, al momento “è inutile un progetto di recupero del Palazzo Baronale poiché la priorità è risolvere la problematica della proprietà dell’edificio che ad oggi è privato, quindi nessun ente pubblico potrà mai investire soldi su una proprietà privata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico