Aversa

Aversa, “toppe” in Via Orabona. Ronza: “Intervento provvisorio per risparmiare”

“Relativamente all’intervento di via Orabona mi preme segnalare quanto segue affinché sia chiaro che il sottoscritto opera nell’esclusivo interesse della Città”. Premesso che non avevamo mai messo in dubbio che il chiamato in causa non fosse lui ma il sindaco De Cristofaro, a parlare è l’assessore ai lavori pubblici Michele Ronza che, sul caso delle “toppe d’asfalto” apparse in via Orabona (leggi qui), in tono più che polemico, continua: “Prima di scrivere articoli è il caso di chiedere come si opera; la strada di via Orabona angolo via Battisti era formata da basolato con sovrastante tappetino di asfalto; basta vedere la foto allegata. Addirittura c’è la tubazione del metano ad appena 30 centimetri di profondità (mi verrebbe da chiedere dove eravate voi attenti report della nostra città di quando hanno eseguito i lavori). Il sottoscritto, che opera con un minimo di intelligenza, ha ritenuto inutile rimettere il basolato e poi il tappetino visto che nell’intenzione c’è il rifacimento di via Orabona appunto con il ripristino del basolato. Quindi ho pensato bene di conservare il basolato nel deposito di via Garofano e di mettere in opera solo il tappetino bituminoso con un risparmio notevole per l’ente. È elementare, almeno per me”.

A questo proposito, ricordiamo, per chi non avesse letto l’articolo in questione, che noi ci eravamo limitati a ricordare che in un caso analogo (via Roma), quando l’ex sindaco Peppe Sagliocco aveva messo delle toppe di asfalto temporaneo, De Cristofaro si era letteralmente fatto prendere per pazzo andando a protestare anche alla Soprintendenza regionale. Inoltre, avevamo riportato, sic et simpliciter, alcuni post pubblicati da diversi aversani sui loro profili Fb.

“Mi spiace Nicola, – continua Ronza – ma ritengo il tuo articolo poco veritiero, per non andare oltre. Ci butto l’anima e non mi va che qualcuno possa scrivere stupidaggini. Spero sarai stato male informato e per questo ti invito a chiamarmi la prossima volta. Per ora vediamo di smentire quanto scritto e se vuoi vedere e fotografare il basolato tolto dimmi giorno ed ora; ci vediamo al deposito di via Garofano. Forse non lo sapevate nemmeno che abbiamo un deposito. A proposito dopo decenni in settimana si liberano i locali dell’acquedotto; pagavamo 1000 euro al mese. Ma chi se ne frega … buona serata”.

Insomma, polemica a ruota libera, che denota un nervosismo ingiustificato, visto che ci sono modi e modi per affrontare le questioni e che, quando all’assessore Ronza abbiamo riposto che “era la stessa cosa fatta da Sagliocco, ma Enrico lo criticò aspramente. Anche in quel caso via Roma andava rifatta in tempi brevi come poi è stato. La storia si ripete. Io sono per Aversa e contro nessuno”.

“Mi spiace contraddirti – replica Ronza – Via Orabona già è così. In via Roma andavano fatti degli interventi che potevano essere programmati. Poi via Orabona era una emergenza. Il sindaco domani (oggi per chi legge, ndr) è in conferenza stampa e parlerà. Nicola era solo per informarti; puoi scrivere ciò che vuoi … ci mancherebbe. Io vado avanti per la mia strada. Era solo per farti conoscere la verità, senza rancore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico