Aversa

Aversa, De Cristofaro trova ostacoli per concretizzare il “Patto per la Città”

Aversa – Apertura totale a tutti, assessorati più o meno già promessi, distinguo inevitabili. Rischia di abortire prima di nascere la proposta del primo cittadino normanno Enrico De Cristofaro relativa alla possibilità di dare vita ad una maggioranza programmatica aperta a tutte le forze politiche che hanno a cuore il bene di Aversa e il suo sviluppo.

Sembrerebbero essere nettamente contrari, ad esempio, i rappresentanti di Noi Aversani, che vantano il vicesindaco e un assessore. Al momento nessuno parla ufficialmente anche se al capogruppo consiliare Nico Nobis sarebbe scappato: “Credo che il sindaco prima di lanciare una proposta del genere, si sarebbe dovuto confrontare all’interno della sua maggioranza”.

Il problema, però, sembrerebbero essere proprio i rappresentanti di Noi Aversani, sin dall’inizio, sopportati come un corpo estraneo ma necessario.

Tra le voci più insistenti si parla di un ingresso in giunta dell’ex assessore alle Finanze (con lo stesso ruolo già ricoperto nella precedente amministrazione Sagliocco) Guido Rossi, che, guarda caso, voluto da De Cristofaro, sarebbe osteggiato proprio da Noi Aversani.

Ma la voce (per ora solo tale) più eclatante è quella che, nell’accordo ‘tutti insieme appassionatamente’, entrerebbe in giunta il capogruppo del Pd Marco Villano con la delega ai Lavori pubblici mentre l’attuale assessore al ramo Michele Ronza si vedrebbe attribuire l’Urbanistica, al momento detenuta dal sindaco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico