Aversa

Aversa, cambi in Giunta: arrivano Diomaiuta e Severino

Aversa – Pasquale Diomaiuta alle Finanze e Bilancio, Elena Severino alle Politiche sociali. Dovrebbero essere questi (a meno di sorprese dell’ultim’ora) i nomi dei due nuovi assessori in seno all’esecutivo normanno. Non vi sarà, quindi, il più volte paventato, rimpasto con il quale qualcuno avrebbe voluto sostituire assessori come Tiziana D’Aniello, con delega all’Ambiente, e Gianpaolo Pisciotta, con delega alle Attività produttive.

Non vi sarà, in pratica, la tanto annunziata verifica, spostata, probabilmente, a fine anno. Totalmente disattese, se così fosse, anche la richiesta di azzeramento dell’esecutivo venuto dai rappresentanti di ‘Forza Aversa’, la lista composta da dissidenti locali di Forza Italia (oggi pronti a rientrare nel partito) che vantano ben cinque consiglieri comunali tra cui il presidente del consiglio Augusto Bisceglia e un assessore.

Diomaiuta non è affatto una new-entry, ma, piuttosto, un ritorno. Il professionista aversano, infatti, è stato per poco meno di dieci anni assessore alle finanze del decennio in cui ad amministrare Aversa è stato l’esecutivo a guida del sindaco Mimmo Ciaramella.

Debuttante sulla scena politica (candidata a consigliere comunale nella lista di Forza Aversa), Elena Severino è figlia d’arte. Il padre Mario, esponente di primo piano della Democrazia Cristiana, ha ricoperto importanti cariche istituzionali tra cui quella di sindaco di Trentola Ducenta e presidente dell’Unità Sanitaria Locale 20 di Aversa. E’, inoltre, nipote di Vittorio, da anni presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Caserta, dove è vicepresidente vicario Michele Ronza, che siede in giunta ad Aversa con delega ai lavori pubblici, ma che è, di fatto, il braccio destro del sindaco Enrico De Cristofaro.

La scelta di Diomaiuta (che andrà a sostituire l’assessora Francesca Sagliocco, tecnica in quota sindaco, che ha rassegnato le dimissioni lo scorso marzo per diversità di vedute con la parte politica della maggioranza) sarebbe stata determinata dalla necessità di blindare il settore in considerazione delle pessime condizioni delle casse comunali. “Quella di Pasquale – hanno dichiarato alcuni consiglieri comunali di maggioranza – è una scelta quasi obbligata tenuto conto che, visto le condizioni in cui versano le finanze comunali, non possiamo permetterci un neofita che, mentre si fa l’esperienza necessaria, porterebbe alla morte il paziente”.

Severino, invece, dovrebbe prendere il posto del suo compagno di lista, il dimissionario Paolo Galluccio, che ha scelto di dedicarsi completamente alla vita del movimento Forza Aversa, quasi certamente con l’intento di traghettarlo, con la benedizione di Giampiero Zinzi, nuovamente da dove era uscito, Forza Italia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico