Campania

Le Asi campane fanno rete: siglato a Caserta il protocollo d’intesa

I presidenti dei cinque consorzi della Campania, riuniti nella sede dell’Asi Caserta, hanno sottoscritto un articolato protocollo d’intesa che sancisce una nuova fase di collaborazione nella gestione delle aree di sviluppo industriale della regione. L’iniziativa fa seguito alla delibera di Giunta Regionale con la quale l’assessore alle Attività Produttive, professor Amedeo Lepore, nelle more della riorganizzazione delle aree di sviluppo industriale, ha tracciato delle precise linee d’indirizzo su cui orientare la futura attività dei consorzi.

Punto centrale, la sollecitazione ad avviare tutte le iniziative e le intese necessarie a fare rete, per attivare processi in grado di omogeneizzare e semplificare i procedimenti amministrativi e gestionali dei singoli consorzi. L’orientamento è stato immediatamente recepito nel protocollo d’intesa, che al primo punto prevede la costituzione di una cabina di regia costituita dai 5 presidenti, con il compito di uniformare i processi gestionali e amministrativi delle Asi campane “a costituire un’unica agenzia con sedi periferiche”.

Gli atri punti qualificanti dell’intesa riguardano: la possibilità di istituire un Suap unico per ciascuna delle 5 articolazioni territoriali, in sostituzione di quelli comunali. Il modello di riferimento dovrà essere quello del Surap cui la Legge Regionale 11/2015 attribuisce un ruolo centrale di coordinamento e di collegamento tra gli operatori e i Suap territorialmente competenti. Ciò consentirà di gestire in via telematica e in forma semplificata, mediante l’accesso ai servizi di rete, tutti gli adempimenti d’impresa sull’intero territorio regionale e di dare  una risposta adeguata alla domanda di sburocratizzazione e semplificazione delle procedure che viene dal mondo delle imprese;  adozione di una regolamentazione unitaria per l’assegnazione dei suoli, per l’organizzazione e il funzionamento degli uffici e dei servizi e armonizzazione delle regole tariffarie allineandole ai parametri nazionali; il risanamento dei Bilanci consortili e il progressivo ripiano delle situazioni debitorie. Infine, l’adozione di un unico Piano Anticorruzione e della Trasparenza finalizzato alla prevenzione del rischio di corruzione e ad assicurare la massima trasparenza nello sviluppo delle attività istituzionali.

La piattaforma sarà oggetto di un apposito incontro con l’assessore Lepore, per concordare le fasi successive e stabilire un piano d’azione comune. Alla firma del protocollo, con la presidente di Asi Caserta, Raffaela Pignetti, hanno preso parte i presidenti di Asi Napoli, Giuseppe Romano, di Avellino, Vincenzo Sirignano, di Salerno, Antonio Visconti, e di Benevento, Costantino Fortunato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico