Napoli

Inchiesta Consip, indagati il pm napoletano Woodcock e la conduttrice di “Chi l’ha visto?”

Il pm di Napoli Henry John Woodcock è indagato dalla Procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sulla fuga di notizie nel caso Consip. Il magistrato potrebbe essere sentito nei prossimi giorni dai colleghi romani che si occupano del fascicolo. Il reato ipotizzato è violazione del segreto d’ufficio.

L’inchiesta su Woodcock riguarderebbe la pubblicazione, alcuni mesi fa, da parte del Fatto Quotidiano di un articolo relativo alla fuga di notizie, che coinvolge il ministro Lotti e alti ufficiali dei carabinieri (tutti hanno sempre respinto l’addebito), attraverso la quale i dirigenti della Consip sarebbero venuti a conoscenza dell’inchiesta avviata dai pm napoletani sulla stessa Centrale Acquisiti della pubblica amministrazione. L’inchiesta è stata successivamente trasferita, per competenza territoriale dalla procura di Napoli a quella di Roma.

“Ho appreso di essere indagato per il reato di rivelazione di segreto di ufficio. Ho assoluta fiducia nei colleghi della procura di Roma e sono quindi certo che potrò chiarire la mia posizione, fugando ogni dubbio ed ombra sulla mia correttezza professionale e personale”, ha risposto Woodcock all’Ansa.

“Non nego, tuttavia – ha aggiunto – di essere molto amareggiato, e che questo è per me un momento molto difficile”. “Posso però affermare, in piena serenità – ha concluso il pm napoletano – che la mia attività è sempre stata ispirata dal solo intento di servire la Giustizia, nel rispetto delle regole”.

Secondo quanto apprende l’Ansa insieme al pm Woodcock sarebbe indagata dalla procura di Roma anche la giornalista Federica Sciarelli, nota conduttrice del programma televisivo “Chi l’ha visto?”. Alla cronista è stato anche sequestrato il telefono cellulare. Nei riguardi della giornalista Sciarelli, da lungo tempo amica del pm napoletano, è contestato il reato di concorso in rivelazione di segreto.

Secondo l’accusa, Sciarelli sarebbe stata il tramite per il passaggio delle informazioni da Woodcock ad un giornalista del Fatto Quotidiano. “Non posso aver rivelato nulla a nessuno – ha però replicato la Sciarelli all’Ansa – semplicemente perché Woodcock non mi svela nulla delle sue inchieste, tantomeno ciò che è coperto da segreto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico