Home

False borse Hermes e di altre grandi marche, sequestri tra Firenze e Milano

E’ stata denominata “Himalayan” l’operazione conclusa dalle Fiamme Gialle di Viareggio, nell’ambito della quale sono stati sottoposti a sequestro oltre 147mila prodotti e accessori contraffatti.

La complessa indagine, coordinata dalla Procura di Firenze, ha permesso di disarticolare una organizzazione criminale dedita in modo abituale e sistematico alla produzione ed alla successiva commercializzazione di prodotti di alta pelletteria recanti marchi industriali contraffatti.

Attraverso le indagini delegate nonché perquisizioni domiciliari e ricostruzioni documentali, i finanzieri hanno ricostruito l’intera filiera produttiva e commerciale illecita che si snodava tra la Toscana e la Lombardia, nonché individuare i luoghi di stoccaggio dei prodotti contraffatti.

Infatti, nello scorso mese di febbraio la Procura di Firenze, ha emesso tredici decreti di perquisizione locale e domiciliare nelle province di Firenze e Milano, che hanno interessato cinque abitazioni, quattro opifici destinati alla produzione, al confezionamento ed allo stoccaggio dei prodotti di pelletteria di alto pregio ed uno showroom utilizzato da un indagato per l’esposizione dei pregiatissimi prodotti.

Complessivamente sono state denunciate all’autorità giudiziaria inquirente otto persone, sette italiani ed un cinese, per i reati di contraffazione, commercializzazione di prodotti recanti marchi industriali falsi e ricettazione, delle più note griffe dell’alta moda, tra cui Hermes, Louis Vuitton, Chanel, Balenciaga, Gucci, Prada, Cavalli e Céline, per un valore complessivo di diversi milioni di euro.

In base agli elementi di prova raccolti durante le operazioni di perquisizione corroborati da quanto emerso nel corso delle indagini preliminari, il pubblico ministero procedente ha richiesto al Tribunale di Firenze l’adozione a carico dei sette italiani di provvedimenti restrittivi della libertà personale.

Il giudice per le indagini preliminari riconoscendo fondati gli elementi di diritto nei confronti dei rei ha emesso le misure cautelari personali degli arresti domiciliari che questa mattina le Fiamme Gialle viareggine stanno eseguendo nel capoluogo toscano unitamente ad altri nove decreti di perquisizione locale e domiciliare.

I facoltosi acquirenti erano disposti a spendere fino a 18mila euro, pur di sfoggiare il modello di borsa “Birkin” in pelle di coccodrillo del Nilo chiamato “Himalayan” della nota maison francese “Hermes” che ad oggi rappresenta una delle borse più care al mondo.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico