Aversa

Aversa, il movimento costruire l’alternativa: “Deblattizzazione parta al più presto”

Aversa – Con l’approssimarsi del grande caldo, ad Aversa si torna a parlare delle problematiche stagionali legate al periodo estivo ed all’innalzamento delle temperature,  riguardanti principalmente il servizio di nettezza urbana ed i processi di derattizzazione e deblattizzazione del territorio comunale.

Se sul fronte dei rifiuti pare non ci siano particolari affanni, la questione derattizzazione/deblattizzazione sembra essere più delicata e complessa: nell’ultimo consiglio comunale, pur sollecitata dall’avv. Capasso, l’assessore all’ambiente Tiziana D’Aniello non ha proferito parola sul tema; allo stesso modo si sono comportati altri componenti della maggioranza.

Il Movimento Costruire l’Alternativa, da sempre attento a quanto riguarda la politica ambientale aversana, si è espresso sulla tematica attraverso la voce dell’ing. Vito Riccitiello, stilando un resoconto di quanto accaduto in consiglio comunale e delineando i prossimi passi da compiere: «In seguito ad una riunione fatta di recente con gli altri membri del Movimento, abbiamo fatto un punto della situazione di Aversa in vari ambiti, inoltre alcuni nostri componenti sono stati presenti nell’ultimo consiglio.

Sinceramente si è assistito ad un one man show, con il primo cittadino che rispondeva alle domande della minoranza su ogni tema. Gli altri componenti della maggioranza – prosegue Riccitiello – osservavano un silenzio assordante. Questo se da un lato sicuramente denota una spiccata personalità del primo cittadino, sottolinea anche una pochezza di argomentazioni da parte di chi ha deleghe ed incarichi importanti nell’amministrazione.

Per quanto riguarda il nodo ambiente, che interessa particolarmente il movimento, sta per arrivare un periodo estremamente delicato, in cui storicamente la nostra città ha trovato difficoltà. Già lo scorso anno, ad esempio, la deblattizzazione partì con sostanzioso ritardo, senza parlare delle problematiche legate ai rifiuti. Tutto ciò non ha reso la vita agevole a molti cittadini.

Insomma – ha concluso l’ing. Riccitiello – occorre anticipare i tempi per non farsi trovare impreparati. Il dubbio mio e di MCA è se l’assessore all’ambiente saprà fronteggiare questa situazione: visti i precedenti non siamo propensi a metterci la mano sul fuoco».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico