Napoli

Napoli, la Bcc presenta il bilancio 2016 e premia il cardinale Sepe

La Sala Newton di Città della Scienza ha ospitato l’assemblea annuale della Banca di Credito Cooperativo di Napoli, presieduta da Amedeo Manzo, che illustrerà il bilancio 2016 e gli obiettivi raggiunti, tra cui il finanziamento alla Fondazione Città della Scienza per la realizzazione del museo “Corporea”, il più grande d’Europa dedicato al corpo umano, e i fondi per l’efficientamento energetico dell’impianto di illuminazione della città di Napoli.

“Numeri da record e un’intensa campagna di promozione della città sono le caratteristiche dell’assemblea che conferma la tendenza degli ultimi anni e che vede la Bcc tra le banche più affidabili, propositive ed efficienti del Paese. Un modello di riferimento nazionale che, dopo la riforma del Credito cooperativo, è ancor più forte”, dichiara il presidente Manzo che sottolinea come “le performance ottenute nel bilancio 2016 garantiscono una grande stabilità finanziaria e patrimoniale, una notevole attrattività con soci e clienti sempre in aumento e la capacità di costruire progetti finanziari importanti per le imprese creando le condizioni anche per dare alla città respiro finanziario per operazioni che vanno a vantaggio di tutta la cittadinanza, come il sostegno a Città della Scienza per la realizzazione di Corporea, il più grande museo d’Europa dedicato al corpo umano che al termine dell’assemblea potrà essere visitato in maniera esclusiva dai nostri soci”.

L’assemblea è stata caratterizzata anche da una campagna intitolata “Vivinapoletano” tutta mirata a valorizzare ciò che si produce in città proprio a sostegno dei mercati imprenditoriali piccoli e grandi che stanno facendo di Napoli un brand positivo a livello nazionale e internazionale grazie alle capacità di eccellere e sarà l’occasione per conferire un riconoscimento alla Napoli migliore.

Presenti, tra gli altri, il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita, il sindaco Luigi de Magistris, rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali, delle forze dell’ordine e della magistratura “proprio a testimonianza – spiega Manzo – del patto sigillato dalla Bcc di Napoli tra tutte le forze migliori della città che lavorano nella direzione della crescita e della legalità”.

Un riconoscimento speciale è andato al cardinale Sepe, al sindaco de Magistris, allo scrittore Maurizio de Giovanni e allo scultore Lello Esposito.

IN ALTO VIDEO CON INTERVISTE

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico