Aversa

Aversa, parcheggi tribunale. Palmiero: “Gravissimo danno d’immagine”

Aversa – “La situazione dei parcheggi ad Aversa, soprattutto intorno al tribunale di Napoli Nord, è particolarmente grave e gli abusivi spesso ti ‘salvano’. Se non si ragiona in modo complessivo e rapido, degli abusivi continueremo a parlare a lungo e, quel che è peggio, la città potrà perdere l’appeal e l’immagine che, anche grazie al Tribunale, sta avendo”.

Ad entrare nella polemica parcheggiatori abusivi e parcheggi nella città normanna, divenuta, oramai, una vicenda da media nazionali, gli avvocati aderenti alla Camera Civile di Aversa attraverso il loro presidente Carlo Maria Palmiero.

“Il problema parcheggi nei pressi del Tribunale di Napoli Nord – continua il professionista aversano – è stato affrontato, usando una metafora popolare, volendo friggere il pesce con l’acqua. Più volte la Camera Civile di Aversa ha sollevato la questione parcheggi intorno a Tribunale, rappresentando come la relativa assenza potesse costituire un grave problema per il corretto svolgimento dell’attività giudiziaria ed evidenziando che necessita una reale volontà e non pannicelli caldi”.

L’avvocato Palmiero evidenzia alcune soluzioni che potrebbero essere adottate in tempi brevi. Accanto a quella dell’utilizzo dell’area della fiera settimanale del sabato con centinaia di posti auto e l’istituzione di un servizio navetta, può essere utilizzata la vecchia area della fiera settimanale, in zona 167, nei pressi di Teverola, che attualmente versa in una situazione di grande degrado, adeguandola a parcheggio convenzionato con gli avvocati, dotandolo di un numero adeguato di navette beneficianti di corsie preferenziali o di accesso in ztl.

“Questo – ricorda l’esponente del Foro normanno – potrebbe essere fatto a costo zero per l’amministrazione poiché, per le elevatissime somme che ogni giorno l’utenza – e in particolare l’avvocatura- paga, il margine sarebbe rilevante poiché ognuno è disposto a fare qualche metro in più se accede più velocemente all’ufficio, piuttosto che girare in tondo ed essere costretto ad accontentarsi dell’abusivo”.

Un altro suggerimento è relativo ad un terreno, di proprietà della Curia, nei pressi di Porta San Giovanni, parallelo a via Drengot, molto vicino agli uffici giudiziari, che potrebbe essere utilizzato grazie ad un’intesa con la proprietà o espropriato, visto che pare inutilizzato.

“Tra l’altro, – si chiede in chiusura il presidente della Camera Civile – a che stanno gli incontri in Regione Campania per verificare la possibilità di realizzare la stazione Aversa Tribunale della metropolitana, prolungando quella che termina ad Aversa centro e che già era in programma come Aversa Nord? Perché non si insiste con l’ente autonomo del Volturno per potenziare le relative corse, disincentivando così l’accesso in città con l’auto? Perché non si pubblicizzano orari certi delle navette di collegamento e dei bus delle autolinee pubbliche che pur ci sono, ma sembrano essere evanescenti?”.

Tutte considerazioni che per essere prese in considerazione non hanno bisogno di chissà quali grandi spese. Soprattutto quelle relative alle due aree del mercato settimanale con relative navette. Basta inserire la previsione nel capitolato della gara, già in atto, per la gestione della sosta regolamentata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico