Aversa

Aversa, il sottosegretario alla Giustizia Ferri al convegno sul responsabilità medica

Avrà inizio alle 14 di venerdì 12 maggio, nella sala convegni del Tribunale di Napoli Nord, l’importante incontro di studio promosso, nell’ambito del Master Breve sulle “Nuove frontiere della Responsabilità Civile” dalla Camera civile di Aversa sulla “Nuova legge sulla Responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie – legge 8.3.2017 n.24, in vigore dal 1 aprile 2017”.

Per dare idea della particolare rilevanza della norma è sufficiente, tra le altre cose, evidenziare che, con la stessa, il legislatore, per porre rimedio alla cosiddetta “medicina di difensiva”, che portava il Medico ad assumere condotte rivolte non già a dare benefici al paziente ma a proteggere sé stesso dalle eventuali contestazioni, dopo aver chiarito in via generale che era esente da responsabilità il Medico che si atteneva alle prassi codificate e controllate dall’“Osservatorio Nazionale delle buone pratiche sulla sicurezza nella Sanità”, costituito con detta legge, ha trasformato la responsabilità del Medico da contrattuale in extra contrattuale, attribuendo al paziente e/o ai suoi familiari l’onere di dimostrare il relativo errore professionale e lasciando invariata la responsabilità della Struttura sanitaria,rimasta contrattuale, che, per andare esente da responsabilità, dovrà provare l’assenza di colpa a carico dei propri operatori.

La struttura, però, potrà rivalersi nei confronti del Personale sanitario solo in ipotesi di colpa grave o dolo. È evidente, perciò, che in tal modo il Medico viene sgravato da timori e patemi che nel passato avevano comportato, in ragione del numero delle cause pendenti, una sostanziale riduzione degli iscritti alle specializzazioni di Ginecologia e Chirurgia.

Nel contempo, il legislatore, dopo aver, in linea con le recenti leggi, condizionato l’inizio del giudizio a procedimenti conciliativi ed anticipatori, quale la consulenza tecnica preventiva di cui all’art.696 bis c.p.c., ha codificato l’obbligatorietà della copertura assicurativa del Medico e della struttura sanitaria, ponendo prescrizioni rigide a carico delle Compagnie assicurative in tema di clausole inderogabili. Infatti, le precedenti erano normalmente stipulate con l’applicazione di clausole (prima tra tutte la “claims made”) che spesso rendevano nei fatti del tutto inesistente la copertura assicurativa.

È stata prevista l’ammissibilità dell’azione diretta del danneggiato nei confronti dell’assicurazione e codificato che l’incarico di consulente tecnico d’ufficio nei giudizi civili e penali in materia di responsabilità medica può essere affidato solo a Medici specialisti in medicina legale o specialisti nella disciplina oggetto di contesa, aventi specifica e pratica conoscenza di quanto oggetto del procedimento; il tutto, purché privi di conflitti di interessi nel procedimento o in altri connessi.

Moderati dal Presidente Camera Civile di Aversa, Avv. Carlo Maria Palmiero,  e dal Caporedattore de il Mattino di Caserta dott. Lorenzo Calò, dopo i saluti del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale Napoli Nord,  dott. Francesco Greco, dei Presidenti degli Ordini degli Avvocati di S. Maria C.V.  e Napoli, Avv.ti Carlo Grillo e Armando Rossi, dei Direttori Generali delle Asl di Caserta e Napoli 2 Nord, dott.ri Mario De Biasio  e Antonio D’Amore, ne parleranno l’On. dott. Cosimo Ferri, Sottosegretario di Stato alla Giustizia,  il Sen. Dott. Lucio Romano,   componente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, la dott.ssa Elisabetta Garzo, Presidente del Tribunale di Napoli Nord, il dott. Antonio Lepre, Magistrato della Corte di Appello Napoli, la dott.ssa Maria Erminia Bottiglieri, Presidente dell’ Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Caserta, il prof. Claudio Buccelli,  Presidente della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni.

Sul tema più squisitamente processuale, sull’attività dei consulenti tecnici, sull’azione di rivalsa, e sul nuovo reato di Responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario (art. 590-sexies c.p.) si confronteranno il dott. Pasquale Ucci, Magistrato presso il Tribunale Napoli Nord – Coordinatore dei Giudici di Pace di Napoli Nord, gli Avv.ti Nicola di Foggia, Vicepresidente dell’Associazione Nazionale Giudici di Pace,  Fabrizio Perla, Vicepresidente della Camera Amministrativa della Campania, Alfonso Quarto, già Vicepresidente dell’ Associazione Italiana Giovani Avvocati, dott.ssa Luana Pepe, Presidente IGB – Insurance Gold Broker.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico