Napoli

Napoli, sigarette di contrabbando: sequestrato deposito in un appartamento

Napoli – Nella mattinata di martedì 9 maggio, nel quartiere Vicaria di Napoli, gli agenti della sezione “Volanti” hanno fatto irruzione in un appartamento in vico Crispano, sequestrando 35 chilogrammi di sigarette di varie marche.

Al fine di evitare i sequestri da parte delle forze di polizia, infatti, i contrabbandieri non effettuano più la vendita in strada, con bancarelle improvvisate, ma “a richiesta”. Gli agenti hanno individuato un appartamento, ubicato al primo piano, utilizzato come “base” per custodire sigarette di contrabbando. I poliziotti, infatti, non essendoci alcuno all’interno, hanno fatto irruzione con l’ausilio della squadra dei tagliatori dei Vigili del Fuoco.

Proprio in quel frangente è giunto A.A., 44 anni, e, entrati nell’abitazione, gli agenti hanno accertato che, all’interno del vano adibito a cucina, privo di mobili e suppellettili, erano custodite circa 100 stecche di sigarette illegali. Sequestrati anche due block-notes su cui erano annotati nomi e cifre, relativi agli incassi giornalieri della vendita delle sigarette.

Nella camera da letto, invece, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato un monitor che trasmetteva immagini, grazie a quattro telecamere, una delle quali posta su un cancello, mentre altre tre su di una cuccia di un cane, quest’ultima ubicata in un garage di fronte. I poliziotti, giunti all’interno del garage, hanno effettivamente trovato una cuccia vuota, sotto la quale era allocata una botola. Al suo interno, sono state rinvenute altre 74 stecche di sigarette.

E’ stato accertato che il 44enne svolgeva mansioni di “custode” dell’ingente quantitativo di sigarette di contrabbando. L’uomo è stato tratto in arresto in attesa d’essere giudicato con rito direttissimo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico