Aversa

Aversa, mercato parallelo dei loculi al cimitero: Carabinieri acquisiscono atti in Comune

Carabinieri nella casa comunale per sequestrare atti. Questa volta, però, al contrario di quanto accade con i continui blitz della Guardia di finanza, non è l’urbanistica ad essere nel mirino degli investigatori, ma il cimitero cittadino.

Sulla visita dei militari del locale gruppo, coordinati dal colonnello Antonio Forte, come al solito in questi casi, c’è riserbo assoluto, ma, da quanto è dato sapere, due potrebbero essere i filoni che avrebbero potuto destare l’interesse dei magistrati inquirenti della procura di Napoli Nord: l’assegnazione di loculi per i quali sono in molti ad ipotizzare l’esistenza di un “mercato parallelo” o quella che, oramai, si è trasformata in una telenovela infinita, ossia la gestione delle lampade votive che lascia molte perplessità anche tra i cittadini.

“Limitandoci ai problemi del cimitero cittadino – ha dichiarato l’ex assessore e primo dei non eletti di Forza Italia Gino Della Valle – vorremmo sapere da quanto tempo non si inviano a casa degli aversani le bollette relative al pagamento delle tariffe per la concessione dei loculi e cosa intende fare l’amministrazione De Cristofaro in merito visto che stiamo parlando di 100mila euro con i quali si potrebbe programmare una buona manutenzione di quel luogo caro a tutti noi e che, come dimostrano le cronache di questi giorni, somiglia sempre più ad un luogo in abbandono”.

“Vorremmo, poi, capire – conclude l’esponente azzurro – se la gestione delle lampade votive è esternalizzata o meno; se si ha intenzione di procedere ancora con i piccoli affidamenti sotto soglia e quando si farà finalmente una gara. Non vorremmo che tra qualche settimana l’unica soluzione sul tavolo sia la privatizzazione totale del luogo sacro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico